F1 GP Stiria, Qualifiche: Hamilton imprendibile, naufragano le Ferrari

Hamilton domina con un ultimo giro incredibile, Verstappen tiene duro e cerca la sorpresa sull'asciutto. Tutto da dimenticare per le Ferrari

da , il

    Lewis Hamilton al GP di Stiria

    La pioggia non lascia scampo e anche le qualifiche si disputano sul bagnato. Dopo aver reso impraticabile la pista per le FP3, il maltempo ha rinviato lo start della Q1 di ben 46 minuti. Ad distanza di una settimana, le condizioni meteo sul Red Bull Ring stravolgono in maniera significativa quelle che sembravano facili previsioni sui risultati. A siglare la pole position è Lewis Hamilton che si piazza davanti a tutti precedendo Max Verstappen e la sorpresa Carlos Sainz con la McLaren. Scatterà quarto, invece, il vincitore del primo GP stagionale, Valtteri Bottas davanti a Ocon, Albon e Gasly. A chiudere la top ten, poi, Ricciardo, Norris – penalizzato di 3 posizioni – e poi la prima delle Rosse. Pessima figura per le Ferrari. Charles Leclerc, arrivato secondo nella gara d’esordio, conquista solo l’undicesima posizione in griglia per effetto dell’esclusione dalla Q3. Male anche Vettel con la decima posizione.

    Leggi anche: la terza sessione di libere annullata per pioggia

    GRIGLIA DI PARTENZA

    1)Lewis Hamilton – Mercedes – 1.19.273

    2)Max Verstappen – Red Bull – 1.20.489

    3)Carlos Sainz – McLaren – 1.20.671

    4)Valtteri Bottas – Mercedes – 1.20.701

    5)Esteban Ocon – Renault – 1.20.922

    6)Lando Norris – Mclaren – 1.20.925

    7)Alexander Albon – Red Bull – 1.21.011

    8)Pierre Gasly – Alpha Tauri – 1.21.028

    9)Daniel Ricciardo – Renault – 1.21.192

    10)Sebastian Vettel – Ferrari – 1.21.651

    11)Charles Leclerc – Ferrari – 1.19.628

    12)George Russell – Williams – 1.19.636

    13)Lance Stroll – Racing Point – 1.19.645

    14)Daniil Kvyat – Alpha Tauri – 1.19.717

    15) Kevin Magnussen – Haas – 1.20.211

    16) Kimi Raikkonen – Alfa Romeo – 1.21.372

    17)Sergio Perez – Racing Point – 1.21.607

    18) Nicholas Latifi – Williams – 1.21.759

    19) Antonio Giovinazzi – Alfa Romeo – 1.21.831

    20) Romain Grosjean – Haas – /

    Q3: Hamilton dominatore assoluto

    La quantità di acqua in pista aumenta a dismisura e fa perdere molta aderenza alle monoposto e tantissima visibilità ai piloti. Hamilton si conferma imprendibile, con Verstappen che fino alla fine tenta di portargli via la prima posizione. Ottima prestazione delle McLaren con Sainz in terza posizione e Norris in sesta. Nulla da fare per la Ferrari, Vettel non riesce a migliorare la 10a posizione

    Q2: Fuori una Ferrari

    La pioggia non aiuta le Ferrari. Rumoroso infatti l’11° posto di Leclerc, primo degli esclusi, così com’è avvenuto una settimana fa al compagno di squadra Vettel, questa volta 10° e quindi qualificato alla Q3. Si conferma ancora davanti a tutti Hamilton con Verstappen e Norris che non vogliono saperne di mollarlo. Guadagna virtualmente una posizione Bottas, 4°, inseguito da Gasly, Ocon e Sainz, con Albon e Ricciardo a precedere il miglior ferrarista Vettel.

    Q1: Con 46 minuti di ritardo

    Opportunità d’oro per mischiare le carte in tavola e permettere agli inseguitori di avvicinarsi alle Frecce Nere che hanno dominato nel precedente weekend. La bandiera rossa causata da Antonio Giovinazzi ferma la Q1 a soli 13 secondi dal termine, quando Hamilton firma il miglior tempo davanti a Max Verstappen e le due McLaren di Norris e Sainz. Solo 5° al momento il vincitore del primo GP, Valterri Bottas. Male l’inizio delle Ferrari in 11a e 13a posizione, con Vettel a precedere la sorpresa Russel e Leclerc. Rimangono escluse le due Alfa Romeo di Raikkonen e Giovinazzi, insieme a Latifi su Williams. Esclusione inaspettata quella della Racing Point di Perez che aveva ben fatto lo scorso weekend. Non scende affatto in pista la Haas di Grosjean che partirà ultimo.