F1 GP Ungheria, Prove libere 2: Ferrari davanti a tutti sul bagnato, il miglior tempo è di Vettel

da , il

    Vettel durante le prove libere 2 in Ungheria

    Piove all’Hungaroring per la seconda sessione di prove libere e le Ferrari si mettono in mostra. Una vettura, la Rossa, che riesce a sfruttare l’asfalto viscido dell’impianto ungherese per piazzarsi a guidare il gruppo e far segnare la miglior prestazioni grazie a Sebastian Vettel. Un risultato, però, da prendere con le molle viste le condizioni particolari e le difficoltà mostrate dalle due vetture di Maranello in questo avvio di mondiale 2020, ma anche una fiammella di speranza in vista della gara di domenica.

    Vettel il migliore sul bagnato

    La seconda sessione di prove libere ha visto Sebastian Vettel chiudere in testa al gruppo. Il tedesco della Ferrari, infatti, ha chiuso il suo miglior giro in 1:40.464; un tempo migliore rispetto a tutta la concorrenza con il solo Valtteri Bottas a reggere il ritmo del quattro volte campione del mondo piazzandosi a circa due decimi da lui. Molto lontani tutti gli altri con il terzo classificato, Carlos Sainz, a più di un secondo con la sua McLaren e poi le due Racing Point di Perez e Stroll. Più indietro, invece, l’altra Ferrari di Charles Leclerc che chiude al 10° posto dietro a Gasly, Verstappen, Grosjean e Raikkonen.

    Un’iniezione di fiducia per la Ferrari in condizioni che potrebbero anche ripetersi in vista delle due sessioni decisive, ossia qualifiche e gara, del weekend. Non ha registrato un tempo cronometrato Lewis Hamilton, ma c’è anche da sottolineare come molti piloti abbiano preferito risparmiare i tre treni di full wet alla luce del fatto che è attesa pioggia sia sabato che domenica.