F1 in Belgio: Vettel cerca un pò di fortuna

Solo la fortuna potrà dare una svolta alla Red Bull in questo mondiale 2010 di F1

da , il

    F1 in Belgio: Vettel cerca un pò di fortuna

    In Formula1 talento e una buona macchina sono certamente gli ingredienti essenziali per portare a casa dei solidi risultati, ma anche il cosiddetto fattore “c” non guasta. La pensa così anche Sebastian Vettel, il giovane tedesco della Red Bull che ancora una volta, nelle qualifiche del gran premio del Belgio, si è visto beffare e strappare la pole dal suo compagno di squadra Mark Webber, ormai diventato il rivale numero uno del team della lattina. Quarto posto per lui sulla griglia di partenza, davanti alla McLaren di Jenson Button. L’altro britannico di Woking invece partirà dalla prima fila e in questo weekend sembra l’unico candidato a dare del filo da torcere al velocissimo australiano della Red Bull.SEBASTIAN VETTEL. Il giovane driver di Heppenheim talento ne ha da vendere e la sua monoposto è un gioiello dell’aerodinamica che potrebbe fare a gara con lo space shuttle, perché allora spesso e volentieri è il più navigato Mark Webber a spuntarla in casa Red Bull? E soprattutto perché, a sette gare dalla fine del campionato, il team austriaco non è ancora riuscito ad assicurarsi il titolo iridato? Secondo Vettel gran parte è dovuto alla sfortuna che da inizio stagione aleggia sopra i box del beverone, prediligendo in particolare quello del pilota tedesco. Solo nell’ultima gara in Ungheria la Red Bull è infatti riuscita a riapprovarsi della leadership in entrambe le classifiche, ma con McLaren e compagni comunque alle calcagna. “Non abbiamo avuto molta fortuna quest’anno”, ha dichiarato Vettel. “Se tiriamo le somme di metà stagione la velocità sicuramente per noi non è mai stata un problema. In diverse occasioni le cose non sono andate nel modo giusto, ma lo stesso vale per i nostri avversari, e altre volte quando sembrava che non avessimo chance invece ce l’abbiamo fatta. In Formula1 funziona così. Sono fiducioso: la velocità è dalla nostra parte e appena lo sarà anche la fortuna dovremo essere capaci di incanalarla in punti e vittorie”.

    MCLAREN F1.Con la Ferrari ‛fuori dai giochi’ in queste qualifiche il nostro rivale diretto sarà la McLaren ma dovremo stare attenti anche alla Renault”. Vettel ha dichiarato di non essere assolutamente sorpreso dall’ottima performance della monoposto made in Woking sul circuito di Spa. “Se si guarda ai tempi nei vari settori è più o meno quello che ci aspettavamo. Possiamo essere molto competitivi qui. Mark è in pole ma entrambi avevamo il passo per qualificarci davanti. È comunque molto di più di quello che ci aspettavamo. Nel primo e nel terzo settore siamo un po’ in svantaggio ma il secondo è quello in cui possiamo ripartire e combattere”.

    Foto: AP/LaPresse