F1 in Giappone, Ferrari: preparativi per la pioggia

da , il

    F1 in Giappone, Ferrari: preparativi per la pioggia

    Si riprende la Ferrari dopo una prima sessione di prove libere con entrambi i piloti in rosso classificatisi oltre la top ten. Nel pomeriggio Alonso e Massa riescono a tallonare i rivali nelle prime posizioni, con lo spagnolo che si piazza alle spalle delle due Red Bull e della Renault di Robert Kubica. I rivali austriaci confermano la loro superiorità sul circuito di Singapore, piazzandosi in testa in entrambe le libere, mentre la McLaren, privata della presenza di Lewis Hamilton per la maggior parte del tempo, al momento risulta difficile da inquadrare. Ai box della Ferrari si va avanti analizzando i dati raccolti in vista delle qualifiche del sabato e della gara: tutto potrebbe accadere, visto che è attesa anche la pioggia, e gli uomini in rosso rimangono concentrati sul proprio lavoro.Guarda anche:CHRIS DYER. Il capo degli ingegneri di Maranello è soddisfatto nel complesso della prima giornata di prove libere sul circuito di Suzuka. La Ferrari è riuscita a portare a termine il proprio programma senza incontrare particolari problemi e testando alcuni componenti aerodinamici nuovi che finora sembrano aver dato un riscontro positivo. “C’è ancora del lavoro da fare per ottenere la giusta performance, specialmente con le gomme nuove”, ha spiegato Dyer. “Comunque sia, dobbiamo tenere a mente che mettere a segno un buon tempo fin dal primo giro non è così importante dal momento che in qualifica potrebbe piovere: se ciò accadesse ci aspetta un sabato davvero divertente!”.

    FERNANDO ALONSO. Rilassato il pretendente al titolo, che nelle libere 2 si è piazzato in quarta posizione, davanti al compagno di squadra Felipe Massa. “È soltanto venerdì, i tempi di oggi non contano granché”, ha dichiarato lo spagnolo. “Visto il tipo di tracciato, dobbiamo tenere presente che la classifica può variare velocemente. Direi quindi che è meglio attendere fino a sabato prima di poter giudicare realmente la situazione qui a Suzuka. In teoria le Red Bull sembrano imprendibili, ma abbiamo visto già in altre occasioni che i tempi del venerdì non si sono poi sempre confermati”. E in merito al fattore pioggia Alonso ha ammesso che in caso di qualifiche e gara bagnata bisognerà concentrarsi ulteriormente cercando di non commettere nemmeno il minimo errore che potrebbe costare molto caro vista la difficoltà del circuito giapponese. “Il nostro obiettivo per le qualifiche è di piazzarci nella top five”.

    FELIPE MASSA. Impressionato dalla performance delle Red Bull l’altro ferrarista, che ha chiuso in quinta posizione, davanti alla McLaren di Jenson Button. “Pensavo che sarebbero state veloci, ma direi che lo sono state anche più del previsto”, ha rivelato Massa a proposito dei colleghi austriaci. “Domani comunque sembra che le qualifiche saranno bagnate, quindi potrà succedere di tutto: asciutto o bagnato che sia il nostro obiettivo rimane comunque quello di piazzarci al meglio in vista della gara. Domenica sarà importante saper gestire al meglio le gomme vista l’elevata presenza di curve ad alta velocità. Inoltre abbiamo in programma di utilizzare l’ala soffiata posteriore, che su questo tipo di tracciato conferisce un vantaggio in termini di performance”.