F1 in Ungheria, McLaren: Hamilton, pensaci tu!

Quinto posto per Lewis Hamilton sulla griglia di partenza del gran premio di Ungheria

da , il

    F1 in Ungheria, McLaren: Hamilton, pensaci tu!

    Quinto posto per Lewis Hamilton sulla griglia di partenza del gran premio di Ungheria, in un weekend dove finora è stata la Red Bull a dominare a 360 gradi, con distacchi sui rivali decisamente importanti. Velocissimi però anche gli avversari della Ferrari, che si sono imposti colorando di rosso tutta la seconda fila. Hamilton è stato dunque l’unico superstite del duo della McLaren, dal momento che il campione in carica Jenson Button non è sopravvissuto nemmeno alle Q2 e in gara partirà in undicesima posizione. All’iridato 2008, che si è detto letteralmente sbalordito dalla velocità dei colleghi di Milton Keynes, non resta che concentrarsi sulla partenza ed evitare che i rivali prendano il largo.MARTIN WHITMARSH. Soddisfatto nei termini del possibile il team principal della McLaren che, vista la superiorità mostrata dai rivali austriaci, considera il quinto posto di Hamilton un’ottima prestazione. “Lewis ha fatto un lavoro fantastico”, ha commentato a fine qualifiche Whitmarsh. “Se non avesse perso un po’ di tempo nel secondo settore del suo giro veloce forse avrebbe potuto anche piazzarsi davanti a Massa. Detto questo, con il quinto posto partirà dal lato pulito della pista e sono sicuro che sarà preciso e aggressivo fin dalla prima curva”.

    LEWIS HAMILTON. Una qualifica davvero impegnativa per il britannico della McLaren, che si è dannato per conquistarsi quel quinto posto che vale oro. “Per noi non si è trattato di uno o due decimi: parliamo di un secondo nel settore intermedio e mezzo in quello finale. È semplicemente folle quanto sono veloci!”, così si è espresso il pilota della McLaren riferendosi ai colleghi della Red Bull a fine qualifiche. “La MP4-25 che abbiamo portato in pista qui a Budapest è la migliore di sempre; non so davvero cosa diavolo stiano facendo a Milton Keynes, hanno un passo incredibile su questo circuito!”. Hamilton, che ha dichiarato di aver spremuto fino all’ultima goccia la sua monoposto, si è detto soddisfatto del risultato ottenuto ma allo stesso tempo consapevole di una gara altrettanto difficile. “Domani partiremo entrambi dal lato pulito della pista e questo è positivo. In gara sarà cruciale fare una buona partenza, vista la difficoltà a sorpassare qui all’Hungaroring, ma sono pronto per combattere!”.

    JENSON BUTTON. Sfortunato il campione del mondo in carica, che ha perso la possibilità di accedere alle Q3 per soli 17 millesimi e che domenica partirà in undicesima posizione, braccato tra le due Williams di Hulkenberg e Barrichello: unica nota positiva, anche lui prenderà il via dal lato pulito della pista. Nelle libere 3 al mattino la macchina andava decisamente bene. Nel pomeriggio invece ho avuto difficoltà a trovare un buon equilibrio con le gomme opzionali. Partendo dal lato pulito della pista almeno, avrò l’opportunità di guadagnare un paio di posizioni da subito e anche la prima curva sarà interessante. Il mio obiettivo è portare a casa il maggior numero di punti possibili per il mondiale”.