F1, Leclerc ammette: “Ferrari non da podio. Incidente con Vettel? Tutto chiarito”

Il monegasco in Ungheria per cancellare il GP di Stiria: 'L'incidente è alle spalle, vogliamo cogliere il miglior risultato possibile' ha dichiarato

da , il

    Charles Lecler insieme a Sebastian Vettel

    Un secondo posto da incorniciare nella prima gara dell’anno, un ritiro a causa dell’incidente con il compagno di squadra nella seconda: Charles Leclerc, pilota Ferrari, è chiamato ora a dimostrare quale dei due volti è quello vero, se il monegasco capace di imprese storiche o la sua brutta copia che non riesce a resistere alla smania rovinando tutto già al primo giro. Un compito non semplice quello che attende Leclerc che, all’Hungaroring, cerca riscatto e anche la sua prima vittoria della carriera sul tracciato ungherese.

    Una pista, quella di Budapest, che in teoria dovrebbe sposarsi bene con le caratteristiche della SF1000 anche se Leclerc mette le mani avanti confermando che, anche in Ungheria, la Ferrari non sarà in grado di compiere quello step in avanti che dalle parti di Maranello si aspettavano. “Dobbiamo essere realistici, al momento non siamo da podio. Stiamo lavorando il più possibile per cercare di cambiare una situazione che ci vede in difficoltà. Qua il motore conta meno, anche se è difficile immaginare come sarà il weekend. Un anno fa abbiamo fatto tanta fatica, spero che i cambiamenti che abbiamo apportato al bilanciamento della vettura nel progetto 2020 ci aiutino, ma non mi aspetto una situazione tanto differente rispetto a quella che abbiamo vissuto in questi primi weekend della stagione” sono state le parole del monegasco in conferenza stampa.

    Impossibile, poi, non tornare su quanto successo al GP di Stiria, con l’incidente nel primo giro e il doppio ritiro per entrambe le Ferrari. Un incidente del quale Leclerc si è da subito assunto la responsabilità e che ormai è alle spalle, come confessato anche dal diretto interessato: “L’incidente tra noi è alle spalle, subito dopo la gara sono andato a spiegarmi con Vettel e mi sono scusato, credo che lui abbia accettato le mie scuse e ora dobbiamo concentrarci sul Gran Premio d’Ungheria per cogliere il miglior risultato possibile” ha concluso.