F1 News, FIA: Todt contro le monoposto troppo affidabili

Il presidente della FIA va in contraddizione: critica i top team che spendono troppo per fare monoposto affidabili ma poi chiede power unit che durino per molte gare

da , il

    F1 News, FIA: Todt contro le monoposto troppo affidabili

    E’ addirittura Jean Todt a prendersela con il fatto che le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo affidabili. E ha ragione. Da ormai qualche anno, i top team spendono molto in sviluppo e ricerca ritrovandosi a non dover più fare i conti con molti ritiri improvvisi.

    Nella stagione di F1 2017 è stato soprattutto il caso della Mercedes che l’ha spuntata sulla Ferrari proprio grazie ad una monoposto quasi indistruttibile che ha consentito ad Hamilton di vedere sempre la bandiera a scacchi.

    Fino ad alcuni anni fa non era così e le gare di Formula 1 avevano un ulteriore elemento di sorpresa capace di tenere gli appassionati con il fiato sospeso fino all’ultimo. A dirla tutta, parte della colpa di tutto ciò è da assegnare proprio alla Federazione Internazionale dell’Automobile che ha introdotto regolamenti mirati a portare in pista componenti tecniche che devono durare più a lungo rispetto al passato. E’ normale, quindi, che le vetture siano più affidabili.

    Guarda anche:

    Monoposto F1: Todt critica i top team

    Todt critica senza prendersi le proprie responsabilità e scarica le colpe sui troppi soldi spesi dalla Mercedes e dagli altri top team:“La Mercedes non è stata forse sempre la più veloce in pista ma Hamilton ha vinto il titolo riuscendo a chiudere ogni gara. Le vetture, quindi, sono troppo affidabili. I team hanno ottenuto un livello di affidabilità eccessivo che ha penalizzato le emozioni degli appassionati. Ma è normale quando hai tanti soldi da spendere in test e simulatori. La Formula 1 non ha bisogno di tutto questo”. Appunto! Ma di cosa si stupisce Todt se è il primo a spingere per realizzare power unit che devono durare un numero di gare sempre crescente?

    Halo: altro orrore F1 targato Todt

    Da un assurdo all’altro, ecco che torniamo a parlare di Halo. Il grande infradito continua a disgustare addetti ai lavoro e non. Sull’argomento interviene una della massime autorità in materia: Adrian Newey. Il direttore tecnico più vincente e apprezzato della storia della Formula 1 è indeciso:“Ho sensazioni contrastanti. Capisco l’utilità per la sicurezza ma si tratta di un elemento brutto e goffo. Avremmo dovuto lavorare di più per migliorare questa cosa. Serviva fare più ricerche e migliorarlo a livello estetico. Inoltre, la soluzione va esportata su tutte le monoposto, perché la vita di un pilota di Formula Ford non vale meno di quella di un pilota di Formula 1″, ha concluso il tecnico britannico.