F1 News: Toro Rosso squadra test Ferrari?

La Toro Rosso starebbe testando in segreto i motori per la Ferrari

da , il

    Notizie Formula 1, brevissime dal paddocK: secondo alcuni osservatori, la Ferrari starebbe sfruttando la Toro Rosso per testare i propri propulsori. Da qui deriva il calo di performance delle vetture faentine registrato in Turchia.

    TORO ROSSO TEST FERRARI. I tedeschi di Auto Motor und Sport lanciano il sasso. La loro opinione è che la Toro Rosso abbia disputato le varie sessioni di prove libere sempre con lo stesso propulsore raggiungendo la mirabile quota di 2500 km percorsi a fronte dei circa 1400/1500 richiesti, in teoria, per la stagione 2009 da ciascuna unità. In effetti, nelle libere della Turchia le monoposto di Bourdais e Buemi avevano velocità di punta più basse rispetto alla gara. Questo fenomeno di decadimento si registrerebbe proprio una volta superato il limite previsto dei 1500 km. Dietro al test, però, non ci sarebbe la volontà delle Toro Rosso di conoscere la longevità del V8 Ferrari quanto una direttiva partita da Maranello, mirata a conoscere le reali potenzialità del motore, forse in vista di un regolamento futuro che allunghi ulteriormente la vita di questa componente.

    LOTUS IN CAUSA. Non bastava la famiglia Brabham che porta in tribunale coloro i quali stanno tentando di riportare il loro marchio nella nuova Formula 1 di Max Mosley. Stessa sorte sta capitando alla Litespeed che, grazie a David Hunt, avrebbe messo le mani sul brand Lotus salvo poi rendersi conto che il Lotus Group plc ha subito preso le distanze dall’iniziativa ed ha minacciato azioni legali nei confronti di chi tentasse di utilizzare in modo indegno quel nome, infangandone reputazione e immagine. L’insegnamento è chiaro: scherza coi fanti, ma lascia stare i santi.

    DORNA E FORMULA 1. La DORNA, società che gestisce i diritti commerciali della MotoGP, ha smentito seccamente ogni collegamento ventilato nei giorni scorsi con l’eventuali nuova Formula-1 dei team ribelli:Carmelo Ezpeleta non ha mai avuto contatti con la FOTA per un Mondiale parallelo” ha dichiarato un portavoce della società smentendo la notizia battuta dalla stampa iberica e ripresa dai giornali di mezzo mondo.