F1, Pirelli PZero: primo test al Mugello da 10

Formula 1: commenti positivi dai tecnici Pirelli dopo le prime prove sul circuito del Mugello dei pneumatici PZero che equipaggeranno le monoposto di F1 dalla stagione 2011

da , il

    F1, Pirelli PZero: primo test al Mugello da 10

    Hanno il segno positivo i primi due giorni di test che la Pirelli ha effettuato con i suoi pneumatici PZero sul circuito di del Mugello. Al volante di una Toyota Tf109 del 2009 il collaudatore Nick Heidfeld ha provato una decina di mescole diverse. Tra questi esperimenti usciranno i quattro tipi di gomma che la Federazione vuole mettere a disposizione dei team nella stagione 2011. Come avviene già con la Bridgestone, le squadre di F1 avranno ad ogni gara due tipi diversi scelti tra super-morbide, morbide, medie e dure.

    TEST PIRELLI PZERO. Sono oltre dieci le mescole montate sulla Toyota Tf109 che Nick Heidfeld ha dovuto provare in questi giorni di caldi test sul circuito del Mugello. Al termine dell’esperienza in terra Toscana, la casa milanese si è detta molto soddisfatta dei dati raccolti i quali saranno analizzati con cura prima della prossima uscita prevista, salvo ripensamenti, sul tracciato spagnolo di Jerez. Per gli amanti delle statistiche e dei numeri mancano i tempi sul giro. La Pirelli non li ha comunicati. Va detto, comunque, che sarebbero stati di scarsissimo interesse vista l’enorme diversità delle varie coperture. Il dato positivo sta nell’affidabilità della Toyota che non ha costretto il gruppo di lavoro a soste fuori programma. Anche Nick Heidfeld è stato promosso a pieni voti per esperienza, costanza e sensibilità nel dare le prime impressioni. Il direttore di Pirelli Motorsport Paul Hambery ha dichiarato:“Questo è stato il primo passo per il nostro ritorno in F1 e siamo soddisfatti dal lavoro fin qui svolto. Siamo concentrati sulla messa a punto del profilo e la costruzione dei pneumatici, un processo che continueremo anche al prossimo test”.

    NICK HEIDFELD. 219 punti in carriera, 12 podi e due record: è il pilota con più secondi posti finali che non ha mai vinto una gara ed è il pilota che, con 41 arrivi consecutivi, ha visto più volte la bandiera a scacchi senza interruzioni. Il ritratto di Nick Heidfeld si ferma qui. Incassate le lodi della Pirelli, ha dichiarato:“Sento di poter dare un importante contributo grazie all’esperienza che ho maturato nel tempo. Sono sicuro che insieme costruiremo una gamma pneumatici dinamica che farà della Formula Uno uno sport ancora più eccitante”.