F1, Rosberg-Hamilton: segnali di pace

Rosberg ammette di voler ritrovare l'amicizia con Hamilton mentre l'inglese finisce nel mirino dopo le rivelazioni di una sua ex-fidanzata

da , il

    F1, Rosberg-Hamilton: segnali di pace

    E’ Nico Rosberg a tendere una mano verso Lewis Hamilton lanciando alcuni segnali di pace. Lo ha fatto durante una diretta streaming in cui ha parlato con i fans:“Siamo stati molto amici in passato, ho ancora molto rispetto per lui e l’avrò sempre. Nel suo privato è davvero un bravo ragazzo, ha dei valori che magari non passano attraverso quello che si vede in Tv. Spero un giorno che si possa tornare ad andare d’accordo”. Ricordiamo che Rosberg e Hamilton hanno condiviso team, vittorie e momenti difficili nelle categorie minori. Dopo essersi ritrovati in Mercedes al volante di una monoposto ipercompetitiva che li ha costretti a sfidarsi senza rivali, i rapporti sono divenuti sempre più tesi fino ad arrivare ad accusarsi a vicenda di giocare in modo “sporco” dentro e fuori la pista. Attualmente i due non si rivolgono più la parola nonostante abitino entrambi nel piccolo Principato di Monaco.

    Guarda anche:

    Hamilton: esplode “caso” su sua vita privata

    E’ la modella Veronica Valle, ex fidanzanta di Lewis Hamilton, a far scoppiare un caso attorno alla figura del pilota della Mercedes. Intervistata dal tabloid “The Sun” ha messo in cattiva luce Hamilton raccontando alcuni retroscena della loro breve relazione durata appena 3 mesi. Due sono i passaggi che hanno fatto sparare qualche titolone qua e là. Il primo è l’ossessione del pilota inglese per il suo WC:“Non voleva che nessuno usasse il suo WC… una volta ha scoperto che il pilota del jet privato aveva fatto i suoi bisogni lì è andato su tutte le furie. Credevo lo volesse licenziare in tronco! Era fatto così, a volta calmo e a volte irriconoscibile…” L’altra è la fissa per il sesso:“Ho smesso di stare con lui quando mi sono accorta che mi usava solo per il sesso e mi chiedeva di fare cose a tre…”

    Rosberg:”Ottimo contratto Kubica-WIlliams”

    Nico Rosberg ha davvero chiuso con il passato da pilota ed è anche per questo, probabilmente, che riesce a vedere le cose con maggior lucidità. Adesso è un uomo immagine, un manager e un imprenditore che si sta costruendo una seconda vita. Tra le attività che lo hanno più impegnato in questi giorni c’è l’impresa persa per metà di trovare un sedile in Formula 1 a Robert Kubica. Il contratto con Grove c’è stato ma solo come riserva di Sirotkin:“Robert avrà l’occasione di percorrere molto chilometri quindi per lui si tratta di un bel contratto che va nella giusta direzione”, si legge su Auto Motor und Sport.