F1: tutte le risposte ai grandi interrogativi della stagione 2006

Valentino Rossi in Ferrari? Schumacher si ritira o continua? Raikkonen arriva alla Ferrari? L’anno delle grandi incognite è finalmente finito

da , il

    F1: tutte le risposte ai grandi interrogativi della stagione 2006

    L’anno delle grandi incognite è finalmente finito. Ma vi ricordate quanto abbiamo scritto sui grandi interrogativi del 2006?

    Gustiamoci questo video con le immagini più spettacolari della stagione di F1 appena conclusa. E ricordiamoci di cosa abbiamo parlato, soprattutto o anche…

    DOMANDONA N.1: Valentino Rossi va alla Ferrari dal 2007?

    Il campione di Tavullia prova la Ferrari ad inizio anno e va forte.

    La Scuderia di Maranello gli dà carta bianca:“per noi è OK, ora tocca a lui scegliere il suo futuro…”

    Lui ci pensa per diversi mesi. In MotoGP intanto le cose non vanno bene. Solo a metà stagione dà l’annuncio:“Resto sulle due ruote… qui è casa mia e qui mi diverto di più!”. Quando lo dice, però, tutti l’avevano già capito.

    L’idea che il dubbio lo avesse sfiorato ci viene solo quando a Valencia, dopo aver perso il mondiale contro Hayden, dichiara “meno male che non sono passato alla Ferrari, sennò come facevo a prendermi la rivincita?”.

    Esultano i motociclisti al grido di “Vale è nostro e nostro deve restare!”. Esultano nell’ambiente della F1 dicendo “Come si permette un pilota di moto di venire a rubarci la scena? Meglio che se ne stia dov’è!”.

    Restano un po’ delusi solo i tifosi italiani. Che in fin dei conti avrebbero gradito di molto vedere i loro due orgogli motoristici nazionali insieme! Ma così è la vita.

    Valentino Rossi lascia uno spiraglio ancora aperto per le quattro ruote, ma più che di F1 l’impressione è che abbia voglia di parlare di derapate, fango, prove speciali… Rally.

    DOMANDONA N.2: Michael Schumacher continua o si ritira?

    Tutti hanno detto tutto e il contrario di tutto per mesi. Fino a luglio eravamo ancora nel campo del “tutto è possibile” e solo ad Agosto le voci ormai non si tenevano più.

    A Monza, i primi di settembre, l’annuncio “annunciato” del ritiro. “La decisione – ammette lo stesso tedesco – l’ho presa a Luglio, fino ad allora ero ancora in forse ma ormai mi sono reso conto di non avere più gli stessi stimoli di una volta”. Farà comunque in tempo a perdere all’ultima gara il titolo e non per colpa sua ma per un motore che lo tradisce sul più bello.

    DOMANDONA N.3: Kimi Raikkonen ha già firmato con la Ferrari?

    A turno, qualsiasi testata sportiva dalla Sicilia al Polo Nord, passando da Spagna, Francia, Svizzera, Austria, Germania… lo ha pubblicato almeno una volta: “Kimi Raikkonen ha già firmato con la Ferrari, l’annuncio sarà dato a breve!”. Regolarmente l’indiscrezione veniva smentita dai fatti.

    La Ferrari, infatti, ha aspettato l’annuncio del ritiro di Schumacher per comunicare la nuova coppia piloti 2006 composta, appunto, da Kimi Raikkonen e Felipe Massa.

    Una volta scoperte le carte, però, salta fuori che l’accordo era veramente stato firmato da mesi e mesi e che tutte quelle indiscrezioni erano assolutamente VERE.

    Di contorno a questi interrogativi principali non possiamo dimenticare anche le altre piccole telenovele che hanno più o meno appassionato e fatto scrivere i giornali.

    C’è la GPMA (Grand Prix Manufactures Association comprendente Toyota, Honda, Mercedes, BMW, Renault) che decide di firmare l’accordo con la FIA e scongiurare la nascita di una F1-bis dal 2008.

    C’è Flavio Briatore che decide solo ad un certo punto di prolungare con la Renault anziché stabilirsi a Porto Cervo a fare la bella vita.

    C’è Ross Brawn che molla le corse per stare con la famiglia e fare il giro del mondo in 365 giorni. Dopodiché, solo nel 2008, deciderà cosa fare da grande.

    C’è Jean Todt che, invece, resta almeno un altro anno in Ferrari. “Per senso del dovere” - dichiarerà poi – “visto che tutti i vecchi se ne stavano andando, qualcuno doveva restare e per spirito di responsabilità l’ho fatto io”.

    C’è Ron Dennis, infine, che butta nella mischia Lewis Hamilton al fianco di Fernando Alonso dopo che per mesi ci eravamo chiesti quale potesse essere il compagno del campione spagnolo.

    That’s all folks. Buon 2007. E prepariamoci già ad un nuovo tormentone.