F1, Vettel: in Ungheria per il riscatto

Formula 1 2011: Sebastian Vettel dichiara di voler vincere in Ungheria per riscattarsi dalla brutta prestazione davanti al pubblico di casa una settimana fa

da , il

    F1, Vettel: in Ungheria per il riscatto

    Sebastian Vettel vuol cominciare con il piede giusto il Gran Premio d’Ungheria di F1 2011 sin dalle prove libere. Una settimana fa in Germania non è riuscito praticamente mai ad avere il giusto feeling con la monoposto. Per rintuzzare gli attacchi dei rivali, più psicologici che reali, il campione del mondo in carica vuole chiudere la prima parte della stagione con una prestazione convincente su un circuito dove lo scorso anno andò fortissimo. Così facendo, nella pausa estiva i vari Alonso, Hamilton e Webber avranno modo di fare dei conti in tutta calma e rendersi conto che il pilota Red Bull è letteralmente inarrivabile.

    SEBASTIAN VETTEL. Il Gran Premio di Germania è stato il più brutto della stagione per Sebastian Vettel. Questo pessimo risultato è arrivato proprio mentre i suoi rivali si stavano gasando per la loro crescita prestazionale. Per buttare acqua gelida sul fuoco dell’entusiasmo che arde sia in Ferrari che in McLaren non c’è niente di meglio che tornare al successo prima della pausa estiva:“Abbiamo analizzato cosa è successo ma ora non possiamo più sprecare altro tempo sul Nurburgring. Dobbiamo concentrarci sulle prossime prove libere – ha dichiarato Vettel - il nostro obiettivo non è finire terzi e quarti (risultato dello scorso GP di Germania, ndr) voglio il contrario. Vogliamo fare meglio ma abbiamo delle zone su cui lavorare”.

    MARK WEBBER. “Tutti e tre i team hanno dimostrato di essere in forma. McLaren e Ferrari non si vogliono arrendere”, Mark Webber prevede un GP d’Ungheria molto equilibrato. “Sono stato consistente - ha aggiunto l’australiano guardando ai suoi ultimi risultati – ma non mi accontento perché punto ancora alla vittoria”. Nonostante il secondo posto in campionato, Webber non ha vinto neanche un Gran Premio quest’anno.