Felipe Massa chiede aiuto a Raikkonen

felipe massa commenta i test effettuati in vista del gp di singapore con la ferrari al mugello ed ammette di aspettarsi un aiuto da kimi raikkonen per il rush finale della stagione 2008

da , il

    Dopo Luca Badoer e Kimi Raikkonen, è toccato anche a Felipe Massa scendere in pista sul circuito del Mugello per proseguire lo sviluppo della F2008 in vista della trasferta asiatica della Formula 1 2008. Il candidato Ferrari alla vittoria del mondiale si è detto soddisfatto nonostante abbia girato in condizioni di bagnato ed ha mandato un chiaro messaggio al compagno di squdara:“Ricordati dell’anno scorso!”. E fai altrettanto per me.

    PIOGGIA PROPIZIA? A Badoer e Raikkonen era andata meglio. Massa si è dovuto accontentare di temperature basse e di acqua in pista. Il brasiliano, però, prende la giornata positivamente dato che uno degli obiettivi della Ferrari era proprio quello di migliorare le prestazioni in condizioni precarie. Non a caso, anziché unirsi al resto della comitiva che si godeva gli ultimi scampoli d’estate a Jerez, gli uomini del Cavallino hanno preferito le temperature più basse delle colline Toscane. Intervistato a fine giornata, il pilota di San Paolo conferma le nostre impressioni:“Abbiamo avuto delle utili giornate di prove perché Kimi e Luca hanno trovato l’asciutto mentre io il bagnato. Va considerato, infatti, che saranno queste probabilmente le condizioni che ci aspettano nelle prossime gare. Il lavoro svolto è stato molto buono e sentiamo di esserci preparati al meglio per Singapore dove non dovremo sbagliare nulla”.. Massa ha completato in totale 98 giri con il migliore in 1’23”618.

    VERSO SINGAPORE. La preparazione al Gran Premio in notturna non riguarda solo i mezzi meccanici. Anche i piloti sono chiamati a rivedere completamente le proprie abitudini per una gara che verrà disputata in un orario diverso ma che, in realtà, andrà in scena in modo corretto se prendiamo come riferimento l’orario europeo. “Ho visto la pista al simulatore e devo dire che è più lenta di Valencia ma più ampia di Montecarlo. Sembra ok per lo spettacolo. Noi piloti, però, siamo un po’ incasinati - ammette Massa – in pratica dovremmo stare là facendo finta di essere qua. Per cui quando lì saranno le 8 di sera per noi saranno ancora le 2 del pomeriggio. Il problema più grosso sta nel cenare verso l’una di notte ed andare a dormire alle 4!”

    L’AIUTO DI RAIKKONEN. Smaltiti gli argomenti di routine, incalzato dai giornalisti Massa è costretto ad affrontare il tema dell’eventuale aiuto di Raikkonen. A tal proposito non spara sentenze, ma sulla scia delle inequivocabili dichiarazioni di Domenicali, lascia da parte anche la cautela delle settimane scorse e manda un messaggino al campione del mondo in carica:“Lo scorso anno quando ha vinto lui io ho gioito perché sentivo che c’era qualcosa anche di mio in quel successo. Per noi piloti Ferrari devono esserci sempre al primo posto gli interessi della squadra. Per questo ni aspetto che lui dia il massimo per il bene del gruppo”.