Felipe Massa deve restare in Ferrari

Formula 1: secondo il nostro sondaggio sul secondo pilota della Ferrari per la stagione 2011, Felipe Massa merita la riconferma a fianco di Fernando Alonso

da , il

    Felipe Massa deve restare in Ferrari

    La battaglia in casa Ferrari tra Felipe Massa e Fernando Alonso è piaciuta ai nostri lettori. Non solo, il primato nella classifica occupato a scapito di Alonso dopo la terza gara del mondiale 2010 di Formula 1, sebbene sia stato perso già all’appuntamento successivo, ha convinto gli utenti di Derapate a dare ancora fiducia al vice campione del mondo 2008 che, per la maggioranza dei partecipanti al nostro sondaggio, va confermato! Entusiasma ma non più di tanto l’idea Robert Kubica mentre non piace affatto l’eventualità di ingaggiare Valentino Rossi o un pilota più lento che faccia come Irvine e Barrichello ai tempi di Schumacher.

    FELIPE MASSA. Non ha fatto vedere nulla di esaltante quest’anno. Nel confronto con Fernando Alonso, quanto a velocità pura, è sembrato sempre in affanno. Per cause speciali, però, in 2 gare su 4 è riuscito a restare davanti allo spagnolo sebbene quest’ultimo sia comunque apparso più veloce. E’ bastato questo, evidentemente, ai nostri lettori per promuovere Felipe Massa e chiedere alla dirigenza Ferrari un’ulteriore rinnovo del suo contratto che, lo ricordiamo, scadrà al termina del 2010. Effettivamente, il brasiliano ha dimostrato di saper andare forte sia quando ha condiviso il box con Michael Schumacher e sia con Kimi Raikkonen. Unico suo neo è l’incostanza nei risultati che, se fosse da attribuire ad una seconda guida conclamata non darebbe affatto fastidio ma, se ci si vuole prendere il lusso di lottare per il mondiale, può rappresentare un fardello non indifferente col quale fare i conti. In tal senso, però, conviene attendere fine stagione per fare delle analisi più precise.

    felipe massa 2011

    ROBERT KUBICA. Il polacco arriva secondo con il 27% delle preferenze contro il 45% di Felipe Massa. Il dibattito sul conto del pilota Renault è aperto. C’è chi lo definisce un fenomeno assoluto, chi un genio altamente incompreso e chi crede sia solo un bluff. Io sto nel mezzo. Effettivamente Kubica ha mostrato di saper andare forte e di poter far leva su una grande intelligenza tattica. Battagliando con Nick Heidfeld in BMW, pilota grandemente sottovalutato, però, se l’è giocata alla pari. Poco più. Con Petrov in Renault, è molto più facile fare il fenomeno…

    GIOVANE PILOTA. Abbiamo parlato recentemente dei nuovi sviluppi della Ferrari Driver Academy. Con la nascita di un vivaio del genere, in prospettiva futura non dovrebbe esserci bisogno di cercare lontano da Maranello i piloti del futuro. Al momento spicca Jules Bianchi: dipende molto da quello che combinerà quest’anno in GP2. Potrebbe essere una scommessa alla Hamilton. Chissà, però, cosa ne penserà Alonso. Sempre lui. L’idea piace al 13% dei nostri votanti.

    PRO-ALONSO. Solo il 10% ha chiesto alla Ferrari di ingaggiare un pilota di seconda fascia, che possa fare da gregario senza troppe polemiche e accetti di togliersi qualche soddisfazione marginale nel corso dell’anno: un “Barrichello”, per intendersi. Nonostante Alonso ricordi Schumacher più di qualunque altro pilota arrivato a Maranello negli ultimi 4 anni, l’idea delle gerarchie non suscita entusiasmo. Lo stesso dicasi per l’arrivo di Valentino Rossi. Sul centauro di Tavullia, troppo si è detto, poco si è fatto. Ormai il treno è passato e solo Montezemolo e qualche uomo da bar ha voglia di parlarne ancora.