Felipe Massa vuole indietro il titolo 2008

Felipe Massa è la vera vittima del Renault-gate

da , il

    Il risultato del GP di Singapore 2008 è stato falsato dall’incidente di Piquet e dalla conseguente safety car che, di fatto, ha rovinato anche la gara di Felipe Massa. Il brasiliano ha poi perso il titolo per un 1 punto e ora si chiede: perché il GP truffa non è stato annullato? Il pilota Ferrari è incredulo. Letteralmente furioso.

    SINGAPORE 2008. Per colpa del complotto. Felipe Massa ha dovuto effettuare un pit stop inatteso che ha prima scombussolato le carte mentre stava comodamente veleggiando verso la vittoria e poi lo ha costretto agli zero punti per il pasticcio durante il rifornimento. Non ci fosse stato il furto Renault, il pilota Ferrari avrebbe sicuramente raccolto almeno un punto. Quello stesso punto che a fine stagione gli avrebbe consentito di vincere il titolo mondiale. Anzi, a dirla tutta, senza l’incidente di Piquet, Felipe Massa di punti ne avrebbe presi ben 10. La FIA, però, ha deciso di riscrivere la storia in un modo diverso: reato ammesso ma risultato della corsa invariato. E la prima gara di notte della storia della F1 sarà ricordata negli annali solo per il tubo del rifornimento rimasto attaccato alla F2008. Roba da ridere.

    FELIPE MASSA. “La Renault ha commesso un furto ma la Fia non ha cambiato il risultato della corsa. A mio avviso dovrebbe invece farlo perché io ho perso il campionato del mondo per un punto. In quella gara un pilota ha vinto per un furto…”. La mette già dura Massa parlando ad una emittente brasiliana. “Alla Juve è stato revocato lo scudetto ed è stata retrocessa in B - ha aggiunto il ferrarista – La F1 dovrebbe seguire l’esempio del calcio quando viene scoperta una frode. L’atteggiamento di Nelsinho Piquet è stato molto brutto e ha denunciato il fatto solo dopo un anno. Non accetterei mai da pilota una proposta simile di provocare un incidente per avere rinnovato il contratto. Ammettere l’errore è stato bello però non doveva attendere tanto tempo”. Il reduce dall’incidente di Budapest che lo sta costringendo ad uno stop precauzionale dopo l’operazione alla testa, ha riferito anche di aver effettuato dei test con il kart dagli ottimi esiti. Secondo i medici potrebbe scendere in pista per Abu Dhabi, ultima gara della stagione. La Ferrari, però, sarebbe intenzionata a confermare Fisichella.