Ferrari: 2 errori madornali!

da , il

    Ferrari: 2 errori madornali!

    In condizioni normali il GP d’Ungheria sarebbe stato una gara da doppiettona rossa e sbadigli.

    Visto come si sono messe le cose, però, ad un certo punto sarebbe stato un miracolo per la Ferrari riuscire a limitare i danni.

    Alla fine dei conti, invece, quelli contenti sono alla Renault. Questo perché il team di Maranello ha fatto ben DUE errori decisivi ai fini del risultato. ERRORI che, se non fossero stati commessi, avrebbero consentito di raddrizzare alla grande anche uno dei GP più storti della stagione.

    Errore numero 1: quando è entrata la safety car, Schumacher una volta sdoppiatosi e trovatosi in fondo al serpentone, avrebbe avuto il tempo per fermarsi, mettere altra benzina e riaccordarsi. Ma non l’ha fatto e – nel momento in cui si è dovuto fermare per l’ultima sosta – era ancora troppo presto per mettere le gomme da asciutto.

    Infatti, se fosse riuscito a trattenersi in pista per qualche giro in più il secondo posto non glielo avrebbe tolto nessuno e chissà per la vittoria come sarebbe finita.

    Errore numero 2: con Alonso fuori, Schumacher doveva accontentarsi del quarto o quinto posto.

    Sono d’accordo con l’esser rimasti con le intermedie fino alla fine. Mettendo quelle da asciutto, infatti, il tedesco sarebbe arrivato all’incirca nella stessa posizione con cui avrebbe concluso il GP senza il contatto con Heidfeld. Per cui tanto valeva restare con le intermedie (nel caso ricominciasse a piovere…)

    Ma il grave errore di Schumacher (non della squadra) è stato quello di aver voluto lottare TROPPO per tenere delle posizioni che non avrebbe mai mantenuto fino in fondo.

    Senza aver perso tempo con De La Rosa, avrebbe conservato qualche secondo in più da spendere casomai con Heidfeld. E, se anche il connazionale si fosse fatto sotto, c’era comunque un quarto posto con 5 punti d’ORO da raccimolare.