Ferrari, Alonso a Spa: “Avanti in classifica ma indietro come prestazioni!”

Formula 1: Alonso ammette che la Ferrari è al momento avanti in classifica ma indietro come prestazioni e che dovrà ancora correre in difesa

da , il

    Ferrari, Alonso a Spa: “Avanti in classifica ma indietro come prestazioni!”

    Inizia nel segno del realismo il weekend del Gran Premio del Belgio di Formula 1 2012 della Ferrari e di Fernando Alonso. Il pilota spagnolo appare molto determinato ed altrettanto convinto che la parte difficile del suo lavoro non sia affatto finita. Anzi, ora che si trova in cima alla classifica, dovrà faticare non poco per rintuzzare gli attacchi della agguerrita concorrenza:“Non credo che la pausa estiva possa aver cambiato qualcosa”, ha detto sul sito ufficiale del Cavallino Rampante. Poi ha aggiunto:“Quando ci si ferma per qualche settimana e si analizza la classifica, si può pensare di aver costruito un buon vantaggio, ma due o tre brutte gare potrebbero cambiare le sorti”.

    Guarda anche:

    Fernando Alonso: “Non siamo noi i favoriti”

    “In termini di performance, tra i piloti che occupano le posizioni alte della classifica, siamo obiettivamente i più lenti – ha proseguito Fernando AlonsoAbbiamo qualche punto di vantaggio in classifica, ma siamo indietro a livello di prestazioni. Non possiamo essere considerati in alcun modo i favoriti”. Sarebbe bello per i ferraristi poter bollare queste dichiarazioni come pura scaramanzia. In realtà l’asso di Oviedo ha centrato in pieno la situazione. Non a caso, forti di questa convinzione, i vari Hamilton, Vettel, Webber e Raikkonen credono ancora fermamente nelle loro possibilità di rimonta. Alla Ferrari spetta il compito di continuare a sviluppare la macchina meglio degli altri e di non commettere mai errori gravi, approfittando di ogni situazione favorevole. “È difficile capire dove ci troviamo in classifica – ha aggiunto Alonso - Le prestazioni sono cambiate di gara in gara, così come i divari e chi ha raggiunto la pole position. L’ultima volta avevamo un ritardo di circa 8 decimi, che è un po’ troppo, quindi dovremo migliorare da quel punto di vista. Vedremo cosa succederà qui a Spa e a Monza, che sono circuiti speciali dove si corre con un carico aerodinamico molto basso e può succedere di tutto. Abbiamo bisogno di conquistare punti importanti. Probabilmente il crocevia sarà a Singapore e in Giappone, per allora dovremo davvero ridurre gli 8 decimi di distacco se vogliamo restare in lotta con gli altri”.

    Meteo a Spa: Alonso spera nella pioggia

    Pioggia venerdì e sole, pur se timido, per le qualifiche del sabato e la gara di domenica. Sono queste le ultime indicazioni che arrivano dalle previsioni meteo del circuito di Spa-Francorchamps. Lo scenario non è quello sperato dalla Ferrari che, semmai, avrebbe preferito un fine settimana interamente bagnato. “Quando la tua vettura è competitiva e tu sei a posto nel weekend, forse è meglio una gara asciutta, perché se sei veloce, al 99% potresti salire sul podio. Al momento, però, non saprei dire che è il più veloce, quindi credo che per noi sarebbe meglio una gara sul bagnato sebbene ci siano più rischi: ci sono l’aquaplaning, le righe bianche, i cordoli, quindi una gara bagnata ti puà aiutare, ma al tempo stesso essere molto insidiosa”, aveva dichiarato Alonso nella conferenza stampa del giovedì.