Ferrari, Alonso: “Tanta roba”, ma la Red Bull fa paura!

Formula 1: la Ferrari si gode la vittoria di Alonso a Valencia ma sa benissimo che c'è molto lavoro da fare per contendere il successo del campionato ad una Red Bull tornata in grande forma

da , il

    Ferrari, Alonso: “Tanta roba”, ma la Red Bull fa paura!

    Sul circuito di Valencia, Fernando Alonso ha regalato ai tifosi Ferrari una grande soddisfazione con la vittoria del Gran Premo d’Europa di F1 2012. Il 25 a zero inflitto in classifica generale ai suoi due rivali più temibili, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, è un dato che potrà pesare in positivo a fine stagione. L’aver dimostrato che la F2012 è sempre solida ed affidabile, infine, rappresenta un valore aggiunto alle ambizioni della scuderia italiana. Tuttavia, come fanno notare Stefano Domenicali e Pat Fry, sarebbe sciocco non ammettere che, al momento, la Red Bull appare aver fatto dei netti passi in avanti rispetto alla concorrenza. A Valencia avrebbero vinto a mani basse.

    Stefano Domenicali: “Affidabilità fondamentale”

    Stefano Domenicali si mostra più interessato a tenere i piedi per terra che esultare per un risultato oggettivamente inatteso alla vigilia:“Il risultato delle qualifiche non rispecchiava il nostro potenziale e credo che la prestazione in gara dimostri che avevamo ragione”. Il team principal Ferrari ha qualche rimpianto per la solita sfortuna che si è accanita su Felipe Massa. La sua vettura si è danneggiata nei primi giri dopo aver raccolto dei detriti in pista. Ci pensa Fernando Alonso a consolarlo abbondantemente:“E’ stato spettacolare, come aggressività e come capacità di gestire nella maniera migliore vettura e gomme - ha commentato – Sentivamo che stava vivendo questo fine settimana in maniera molto particolare e questo successo è stato davvero emozionante, per lui e per tutta la squadra”. Secondo il capo della scuderia del Cavallino Rampante, portare in pista una monoposto affidabile è un merito importante all’interno di un campionato equilibratissimo e deciso dagli episodi:“Alcuni dei nostri avversari hanno avuto dei problemi di affidabilità e ciò deve ricordarci sempre che questo aspetto è fondamentale: in una stagione così equilibrata uno zero in classifica si paga a caro prezzo”. Archiviati con soddisfazione i 25 punti in più in classifica, l’obiettivo adesso è limare il gap dalla Red Bull:“Sappiamo bene come le cose possano cambiare in quattro e quattr’otto e dobbiamo continuare a lavorare per migliorare la prestazione della vettura perché non è ancora quella che vogliamo avere.”

    Pat Fry: “Dobbiamo migliorare la prestazione”

    Anche Pat Fry si concentra sul tema dell’affidabilità:“Abbiamo approfittato di chi ha avuto dei problemi. Questo fa parte del gioco e ci deve ricordare quanto sia importante fare di tutto perché le vetture siano sufficientemente robuste oltre che veloci”. Il direttore tecnico, però, ha un tarlo nella mente: far crescere la prestazione della F2012 per poter tenere il passo della Red Bull:“Dobbiamo migliorare perché in questo fine settimana la Red Bull ha dimostrato di aver fatto ancora un bel passo avanti e noi non siamo dove vorremmo essere, vale a dire davanti a tutti. Abbiamo altri sviluppi in arrivo ma siamo perfettamente consapevoli che anche i nostri avversari non staranno certo con le mani in mano. Ci attendono tre gare in quattro settimane e non possiamo né dobbiamo rilassarci, nemmeno per un secondo”, ha ammesso il tecnico britannico.

    Luca di Montezemolo: “Questa la Ferrari più bella”

    Gasato e commosso, Luca di Montezemolo si lancia in dichiarazioni di vera gioia in questi giorni che seguono il Gran Premio d’Europa:“Questa è la Ferrari più bella, quella che vogliamo tutti! Fernando è stato straordinario, difficile trovare le parole per definire la sua gara - aveva dichiarato a caldo – Questo è lo spirito di una squadra che non si arrende mai e che riflette quello della nostra terra, l’Emilia-Romagna, dove oggi tante persone stanno vivendo una situazione particolarmente difficile dopo il terremoto di qualche settimana fa: speriamo che questa vittoria possa avergli donato un sorriso!” Successivamente il presidente Ferrari ha aggiunto sul sito www.ferrari.com:“Un pilota straordinario, una macchina competitiva, una squadra perfetta: questa la sintesi della nostra vittoria. C’è ancora tanto da fare però la vittoria di ieri è una vera scarica di adrenalina per spingere ancora di più”. Montezemolo ha anche ammesso di essersi emozionato nel vedere sul podio gli ultimi tre grandi campioni di Maranallo. Oltre ad Alonso, c’erano Schumacher e Raikkonen:“Ho ripensato alle tante straordinarie vittorie di questi ultimi quindici anni e alle persone che vi hanno contribuito – da Michael a Kimi, da Todt agli altri piloti, dai tecnici ai meccanici – mi sono commosso”, ha concluso.