Ferrari, bel colpo: preso Mirko Bortolotti

Ferrari: ingaggiato Mirko Bortolotti come giovane pilota

da , il

    Vi ricordate di Mirko Bortolotti? Giovanissimo vincitore della Formula 3 italiana, aveva girato con la Ferrari di Formula 1 salendo agli onori delle cronache nel 2008 per aver ritoccato il record sul giro di Fiorano al debutto. La Ferrari, poi, se l’era lasciato sfuggire e l’italiano era capitato nel vivaio giovani Red Bull. L’avventura con il beverone, grazie alla quale ha guidato in Formula 2 nel 2009, è durata poco. Da un paio di settimane Bortolotti è entrato ufficialmente a far parte della Ferrari Drivers Academy. Assieme a lui anche Daniel Zampieri e Raffaele Marciello nonché il quotatissimo francese Jules Bianchi.

    MIRKO BORTOLOTTI. Con grande soddisfazione di tutti i tifosi italiani, la Ferrari non solo punta sui giovani ma guarda con particolare attenzione a quelli che si trovano all’interno della penisola. Da qui deriva l’ingaggio del ventenne Mirko Bortolotti, già campione italiano della Formula 3 nel 2008 e autore di belle gare nella Formula 2 l’anno scorso (una vittoria e quarto posto assoluto in classifica generlae). Con l’aiuto della Ferrari, il driver di Trento parteciperà nel 2010 alla nuova serie GP3 con il team Addax.

    FERRARI DRIVER ACADEMY. L’accademia per giovani piloti della Ferrari, nata con l’intento non solo di dare supporto ai talenti del motore ma di farli crescere come professionisti a 360° nel mondo del motorsport, vede aumentare i pezzi del mosaico. Jules Bianchi, 21 anni, il più anziano ed esperto, è stato piazzato in GP2 Series ed ha già preso parte ad aclune gare dell’edizione asiatica che si è conslusa domenica scorsa in Bahrain (in una di queste ha ottenuto anche una bella pole position). Daniel Zampieri, 20 anni, ha vinto il campionato italiano di F3 2009 ed è altresì nella categoria cadetta. Citazione finale la merita Raffaele Marciello. 15enne di Caslano rappresenta la vera scommessa per la scuderia Ferrari. Marciello ha sbaragliato la concorrenza formata da una dozzina di “finalisti” mostrando una superiorità definita da alcuni “imbarazzante”. Che sia lui l’Hamilton made in Italy? Chissà. Certo è che la Ferrari non guarda solo in casa propria o nella vicina Francia ma ha intenzione di allungare la propria rete di tentacoli anche in America del Sud. Il vincitore della Formula Future Fiat, nuova serie brasiliana patrocinata da Felipe Massa che vede schierate piccole monoposto Signatech spinte da propulsori Fiat da 150 CV, parteciperà alla Ferrari Driver Academy dal 2011.