Ferrari, Domenicali: “stiamo cercando un secondo pilota”. Scaduta l’opzione per Massa

da , il

    Ferrari, Domenicali: “stiamo cercando un secondo pilota”. Scaduta l’opzione per Massa

    Ap/LaPresse

    Non è ufficiale, ma poco ci manca: Felipe Massa non sarà un pilota Ferrari nella stagione 2013. L’opzione del contratto del pilota brasiliano per la prossima stagione è scaduta ed il team del Cavallino Rampante non ha pensato minimamente di esercitarla, scaricando Felipe dopo ben 7 stagioni. Per cui: chi sarà il compagno di Fernando Alonso l’anno prossimo? Chi avrà il ruolo storico, e scomodo, di seconda guida della Rossa? Già, perchè lo scopo della Scuderia Ferrari è sempre quello di cercare un gregario, un umile lavoratore che non dia fastidio al primo pilota, ma che comunque porti a casa punti utili per la classifica costruttori. Massa non ha mai rotto le scatole a nessuno in Ferrari, ma sul suo apporto nella classifica a squadre quest’anno è stato pressochè inutile.

    I numeri parlano chiaro e sono impietosi: la Ferrari ha 189 punti nel campionato costruttori, e “ben” 25 li ha portati Massa, mentre il suo compagno di squadra è “solo” leader indiscusso del Mondiale. Un po’ pochino per una squadra che ha, da sempre, manifestato la priorità del titolo mondiale piloti, ma che, giustamente, non disdegna di vincere anche quello a squadre.

    Scartato quindi il brasiliano, parte il mercato piloti sul nuovo pilota in Rosso. Se ne sono sentite di ogni negli ultimi mesi e giorni, da Perez, a Vettel, a Kimi Raikkonen. Sull’argomento si è espresso anche Stefano Domenicali: “Kimi è stato campione del mondo con noi e ho visto il gossip, ma non c’è niente più di questo”.

    Forse si, forse no. Raikkonen è stato autore fino ad adesso di un’ottima stagione con una vettura, la Lotus, sempre bella e veloce ma mai vincente. Continua Domenicali: “Credo che tutti i piloti accostati alla Ferrari negli ultimi giorni hanno contratti con altre squadre, e noi non abbiamo fretta. E’ sempre stata la filosofia della Ferrari avere un grande campione e quindi un ottimo pilota che è vicino a lui”.

    Per cui l’obiettivo sembra sempre chiaro e definito: c’è Alonso e ci dovrà essere qualcuno sotto di lui, come era stato per Irvine e per Barrichello. Raikkonen accetterà di fare ciò? Credo proprio di no. Ma chi allora potrà salire sulla Rossa? Perez? Maldonado? Lo scopriremo solo vivendo….