Ferrari F2010: presentazione e previsioni

Il team principal della Ferrari Stefano Domenicali fa sapere che la presentazione della nuova monoposto che affronterà la stagione 2010 di Formula 1 avverrà il 28 Gennaio

da , il

    Si chiamerà Ferrari F2010? F10? F61? O in altro modo ancora? Sono aperte le scommesse. C’è tempo fino alla mattina del 28 gennaio per fare ipotesi. E’ tra due giovedì, fa sapere Stefano Domenicali, la data in cui a Maranello alzeranno i veli sulla monoposto che, con Felipe Massa e Fernando Alonso, tenterà di riportare i titoli mondiali piloti e costruttori di Formula 1 in Italia. In occasione della conferenza stampa del Wrooom 2010 a Madonna di Campiglio, il team principal Ferrari ha fatto le sue previsioni per la nuova difficilissima stagione.

    FERRARI F2010. La nuova monoposto, ormai in fase di completamento, sarà presentata il 28 Gennaio a Maranello. Obiettivo dichiarato del team Ferrari è di avere una macchina sì veloce ma, alla luce di quanto visto nelle passate stagioni, anche affidabile. Il sistema di punteggio, pur se modificato, continua a premiare la costanza di rendimento. “Purtroppo il nuovo contesto regolamentare prevede solo quattro sessioni di test in febbraio - fa sapere Stefano Domenicali - ed è attualmente impossibile dire a che punto siamo rispetto agli altri. La squadra sta lavorando duramente e c’è una grande voglia di tornare a vincere.” Analogamente al 2009, il Cavallino ha già stabilito un piano di sviluppi costante durante la stagione. Sviluppi che, a campionato iniziato, potranno essere provati solo durante i weekend di gara.

    PILOTI FERRARI. Sostituito Kimi Raikkonen con Fernando Alonso, a Maranello son convinti di aver realizzato un ulteriore salto di qualità. “Come Felipe, Fernando è forte ed aggressivo ed è già riuscito ad interpretare quelle che sono le esigenze della squadra, grazie alle numerose visite a Maranello - ha spiegato Domenicali ribadendo implicitamente i motivi che hanno fatto disinnamorare la Ferrari del suo ultimo campione del mondo – Speriamo di mettere a loro disposizione una macchina competitiva”. Quanto a Michael Schumacher come nuovo avversario, il numero 1 della Gestione sportiva ha rinnovato l’invito ai tifosi a non polemizzare con la scelta del 7 volte iridato:“Ora è un avversario e faremo di tutto per stargli davanti, come del resto faremo con gli altri. Per tutta la squadra la sua scelta rappresenta uno stimolo in più. Certo che averlo visto ieri con il casco rosso che usava quando era con noi sembra far capire che anche lui abbia qualche difficoltà a chiudere con il passato”, ha malinconicamente concluso il team principal della Rossa.