Ferrari, il podio torna di moda a Silverstone

da , il

    C’è soddisfazione in casa Ferrari per le novità tecniche che saranno portate in pista a Silverstone nel Gran Premio di Gran Bretagna. Per questo Felipe Massa e Kimi Raikkonen parlano nuovamente di podio come obiettivo raggiungibile. Discorso diverso per la vittoria…

    FELIPE MASSA. ?Ho fatto un’esperienza inusuale lunedi - racconta il ferrarista riferendosi al suo primo test aerodinamico effettuato a Fiorano ? ho guidato una vettura di F1 al di fuori del fine settimana di gara! Se devo essere onesto - prosegue il brasiliano – non e’ una cosa molto eccitante per un pilota visto che sei quasi come un robot a guidare la macchina su e giu’ sui rettilinei. Ma e’ una cosa molto importante per la squadra e per lo sviluppo della vettura. Il vicecampione del mondo spiega che la gara di Silverstone non è, almeno sulla carta, particolarmente favorevole alla F60 vista la presenza delle stesse curve veloci che hanno messo in crisi la vettura ad Istanbul. Ciononostante, grazie alle nuove componenti aerodinamiche studiate in fabbrica, il salto di qualità è un’ipotesi molto concreta.“Sappiamo perche’ è successo – ammette Massa ritornando sul calo di prestazioni registrato dalla Ferrari durante la gara della Turchia – crediamo che con l’alta temperatura della pista, siamo stati troppo cauti sul carico aerodinamico e dovevamo correre con piu’ peso sull’alettone posteriore, perche’ quando la temperatura si e’ alzata, l’aderenza delle gomme si e’ abbassata e avevamo bisogno di compensare questo problema”. Detto questo, tra sviluppi sulla macchina e consapevolezza dei propri errori, in Inghilterra ci sono i presupposti per vedere una Rossa alla monegasca.

    KIMI RAIKKONEN. Chi a Montecarlo è salito sul podio è Kimi Raikkonen. Ad oggi, quello resta ancora il miglior risultato dell’anno che il finlandese spera di replicare a Silverstone:“Un podio sarebbe un bellissimo risultato - dichiara il ferrarista ricordando con particolare affetto il circuito di Silverstone in quanto teatro privilegiato delle sue esperienze nelle categorie minori – Speriamo che le novita’ ci aiutino a migliorare in un aspetto che ci ha visto un po’ in difficolta’ in Turchia. Come ho detto ormai diverse volte, dobbiamo avere pazienza: stiamo migliorando grazie all’intenso lavoro di sviluppo ma ancora non siamo in grado di lottare con le Brawn per la vittoria. Ho tanta fiducia nella squadra e sono convinto che entro qualche gara avremo colmato il gap che ci separa dai migliori”.