Ferrari, Montezemolo: Alonso grande come Schumacher!

Formula 1: il presidente della Ferrari dà la carica a Fernando Alonso e in una recente intervista lo definisce "grande come Schumacher"

da , il

    Ferrari, Montezemolo: Alonso grande come Schumacher!

    Il presidente della Ferrari sa come gasare Fernando Alonso. In una recente intervista Montezemolo si rivolge al suo pilota di punta e lo definisce “grande come Schumacher”. Parlando al Corriere dello Sport, il capo del Cavallino Rampante fa un paragone tra i due campioni sostenendo che lo spagnolo non abbia nulla in meno del sette volte iridato sul quale aggiunge:“E’ un grande ma ha anche avuto una vettura chiaramente superiore agli altri”.

    FERNANDO ALONSO. Il pilota Ferrari si è presentato alla prima conferenza stampa del Gran Premio d’Australia carico di ottimismo. Non tanto per le parole del presidente Montezemolo quanto per il buon lavoro svolto durante i test. Ora, però, è giunto il momento di fare sul serio. “E’ sempre una sfida quanto c’è un cambiamento regolamentare – ha dichiarato il pilota di Oviedo – Hai molte cose da provare e da imparare. Io e Felipe abbiamo percorso abbastanza chilometri per capire tutto quello che era necessario. Insomma, adesso è bello poter finalmente gareggiare, specialmente dopo l’attesa extra di quindici giorni dovuta alla cancellazione dell’evento in Bahrain. Sono molto felice di essere qui”. Fernando Alonso ha un obiettivo chiaro per questa stagione 2011 di Formula 1, vincere:“Se corri per la Ferrari, hai sempre come obiettivo di lottare per il Campionato del Mondo, perché questa è la storia della Ferrari: in questa squadra tutto è passione, competere e vincere ancora è il nostro obiettivo per il 2011. Se vinceremo o perderemo dipenderà da molti fattori.”

    GP AUSTRALIA F1 2011. Alonso ha raccolto un solo successo a Melbourne sul circuito dall’Albert Park, era il 2006. Ma può vantare il costante arrivo sotto alla bandiera a scacchi. Un elemento da non sottovalutare considerando le numerose insidie che la pista nasconde. “Essendo la prima gara della stagione, mi aspetto che sia molto emozionante, considerando che abbiamo visto strane corse in passato, molte con l’intervento della Safety Car. Onestamente, a volte può rivelarsi una gara in cui l’unico obiettivo è “sopravvivere”. Faremo del nostro meglio, e spero di mettere a segno dei punti per poter iniziare la stagione nel migliore dei modi”, ha spiegato. Tornando a parlare dei nuovi regolamenti, il due volte iridato si è sbilanciato definendo questa una “nuova F1“: “Dovremmo rimanere molto concentrati sulla strategia, perché giocherà un ruolo importante sul risultato finale, mentre le qualifiche saranno leggermente meno rilevanti rispetto allo scorso anno”.