Ferrari: Montezemolo gasato per il 2010

Il Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo torna a parlare dell'ingaggio di Fernando Alonso e spiega che con lui la scuderia di Maranello può fare un ulteriore salto di qualità

da , il

    Dagli un fenomeno del volante e il Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo trova la pace. Per non sbagliarsi, nel 1996 fece arrivare Michael Schumacher a Maranello. Poi c’ha riprovato con Kimi Raikkonen. Negli anni’ 70, invece, portò Lauda. Ora tocca a Fernando Alonso.

    PRESIDENTE FERRARI. Montezemolo è sicuro di aver colpito nel segno con l’ingaggio di Fernando Alonso:“Potrà portare un contributo con la sua capacità di lavorare con la squadra – ha dichiarato a SkyTg 24- Con Felipe Massa formeranno una coppia fortissima”. Se Raikkonen è stato accusato di aver dimostrato scarso senso di appartenenza al gruppo, in Ferrari si dicono convinti che con Alonso e Massa ritroveranno quello spirito di squadra che ha portato a tanti successi ad inizio del nuovo millennio. Il tutto, ha aggiunto Montezemolo, a patto che la Formula 1 abbia “regolamenti certi e che non cambino ogni giorno”. Secondo il numero 1 del Cavallino, infatti, la massima competizione motoristica deve ritrovare credibilità e destare interesse. Sapersi rinnovare, ma senza i pesanti stravolgimenti degli ultimi anni.

    FELIPE MASSA. La Ferrari ha confermato che Felipe Massa tornerà al volante di una vettura di Formula 1 la prossima settimana. Si tratta del passo finale per il recupero totale della propria condizione psico-fisica dopo l’incidente di Budapest. Probabilmente già nella giornata di lunedì Massa girerà a Fiorano su una F2007 equipaggiata con pneumatici slick della GP2. Esattamente come fece Michael Schumacher al Mugello. Il ritorno alle gare potrebbe ancora avvenire al GP di Abu Dhabi. In Brasile, invece, potrà al massimo sventolare la bandiera a scacchi.