FIA Formula E: il team DS TECHEETAH ci riprova a Marrakech

Seconda prova dell'anno per la FIA Formula E, che a Marrakech riporta le monoposto elettriche di nuova generazione

da , il

    FIA Formula E: il team DS TECHEETAH ci riprova a Marrakech

    Per la seconda gara del Campionato Mondiale FIA ABB Formula E il circus delle monoposto elettriche si sposta a Marrakech, precisamente al Circuit International Automobile Moulay El Hassan. L’e-Prix potrà vedere la conferma di quanto espresso già durante il primo appuntamento dell’anno, con il team DS TECHEETAH che ha messo a punto una monoosto decisamente prestazionale, anche se ha guadagnato il secondo posto con Vergne.

    Guarda anche:

    La DS E-Tense FE 19 del team DS TECHEETAH avrà la possibilità di riscattarsi in occasione dell’e-Prix che si terrà a Marrakech, secondo appuntamento per questa stagione di Formula E. La prima gara è servita a dimostrare che le potenzialità ci sono, complice una messa a punto della vettura che è stata ben studiata ed ha trovato i suoi frutti sul tracciato in Arabia Saudita. Questo perchè ricrdiamo che le monoposto di questo campionato sono sostanzialmente diverse da quelle viste fino alla passata stagione, sia esteticamente che dal punto di vista tecnico. Il regolamento non prevede più il cambio auto a metà gara, quindi le batterie sono state potenziate e sono ora da 52 kWh poichè dovranno permettere ad ogni auto di completare i 45 minuti di gara + 1 giro completo previsti dal regolamento. Ma per ovviare al tempo “guadagnato” nella mancanza del cambio auto e per spingere i team a rinnovarsi sempre nelle strategie è stato pensato l’Attack Mode: le vetture potranno passare su delle zone di attivazione e vedranno la propria potenza aumentare da 200 a 225 kW, per un tempo limitato e deciso di volta in volta dalla FIA. Il circuito di 2.99 km sarà l’occasione per Jean-Éric Vergne o per André Lotterer di dimostrare le proprie competenze ma soprattutto la propria voglia di vincere.