Formula 1 2009: paura di incidenti

Il pilota di Formula 1 Nick Heidfeld commenta le nuove ali anteriori e si dice preoccupato della sicurezza dei piloti in quando con i maggiori ingombri saranno probabili molti incidenti anche a causa della minore aderenza delle monoposto

da , il

    Formula 1 2009: paura di incidenti

    Durante una sessione di test, il pilota della BMW Nick Heidfeld ha rilasciato un’intervista nella quale si è espresso contro le aerodinamiche delle vetture 2009, che a suo dire rappresentano un serio problema per la sicurezza in pista. “L’ingombro dei nuovi alettoni anteriori” ha commentato il pilota tedesco “sarà, specie nei primi gran premi, causa di moltissimi tamponamenti”. Secondo Heidfeld ci saranno, almeno nella prima parte del venturo campionato, parecchi incidenti, a discapito della sicurezza dei piloti.

    INNOVAZIONI REGOLAMENTARI. Il nuovo regolamento predeve l’estensione in larghezza delle ali anteriori, che arriveranno a coprire per intero il battistrada di entrambi gli pneumatici anteriori. Tradotto, le nuove ali cresceranno di circa 20 cm per lato, con la conseguente crescita delle fasce d’ingombro dell’intera vettura, la quale impiegherà quindi un spazio maggiore per compiere la manovra di sorpasso.

    INCOLUMITA’. Se da un lato si assisterà in pista ad una maggiore bagarre, con una sensibile crescita dei sorpassi, dall’altro si teme per l’incolumità dei piloti. La maggior parte dei team ritiene infatti che le nuove vetture godranno di una minore aderenza rispetto al passato. L’abbassamento dell’ala anteriore e al tempo stesso l’innalzamento di quella posteriore diminuiranno i vuoti d’aria tipici dell’ “effetto scia”, ma garantiranno una minore aderenza al posteriore, con la conseguente riduzione della motricità in curva.

    PERPLESSITA’. Dopo i primi test i piloti si sono per lo più espressi negativamente nei confronti delle nuove ali, probabilmente viste come un cambiamento eccessivamente radicale e repentino. Ora, per tirare le somme, non resta che attendere l’avvio del nuovo campionato.

    Foto: google