Formula 1: avanza la Renault

I primi 3 appuntamenti del Mondiale 2010 di F1 hanno confermato che i 4 team favoriti della stagione sono Red Bull, Ferrari, McLaren e Mercedes GP, ma dietro ai big di quest'anno ci sono anche altri team in continuo miglioramento e non così lontani dalle performance dei rivali più temibili

da , il

    Formula 1: avanza la Renault

    Dopo il terzo appuntamento del Mondiale 2010 di F1, è ormai ufficiale come quest’anno non si possa parlare di formula-noia. Se il gran premio del Bahrain aveva regalato ben poche emozioni e subito si erano ipotizzate possibili soluzioni per animare lo spettacolo in pista, da Melbourne in poi la situazione è decisamente cambiata, e in Malesia ancora di più. Dall’inizio del mondiale l’unico ad essere salito due volte sul podio è stato Felipe Massa, ora al comando della classifica con 39 punti. Ma per quanto riguarda il vincitore, finora l’inno nazionale è stato diverso in tutti e tre gli appuntamenti della stagione.RENAULT F1 TEAM. Come previsto prima del via, i 4 team favoriti di questa stagione occupano le prime file sia nelle classifica piloti che in quella dei costruttori, ma anche le squadre che solitamente militano al centro della griglia, stanno dimostrando di poter dare del filo da torcere ai big del Circus. È il caso della Renault, che in Australia è riuscita a piazzare sul podio, al secondo posto, un eccellente Robert Kubica. Certo, il suo compagno di squadra, l’esordiente russo Vitaly Petrov non ha ancora visto la bandiera a scacchi, ma in pista si è comunque fatto notare anche per un duello con il pilota della McLaren, Lewis Hamilton, nel corso dell’ultimo gran premio di Sepang.

    ERIC BOULLIER. Il boss del team di Enstone, è soddisfatto dei progressi fatti dal team dall’inizio della stagione e ancora di più per l’ottima performance di Robert Kubica in tutte le gare. Boullier ritiene che l’impegno del pilota polacco e la sua natura molto esigente, siano uno stimolo per l’intera squadra. “Robert è molto determinato e lavora sodo con tutto il team” ha dichiarato il boss della Renault ad Autosport. “Fin dall’inizio dei test invernali ha lavorato a stretto contatto con gli ingegneri e i suoi risultati sono un ulteriore spinta al miglioramento per tutti noi”. Boullier ritiene inoltre che il proprio equipaggiamento non sia molto lontano da quello della Mercedes GP, e che a Shanghai il team potrà conquistare altri punti importanti.

    ALAN PERMANE. A confermare l’ottimismo della squadra francese c’è anche il capo degli ingegneri di gara, convinto che la squadra farà un ulteriore passo in avanti nel prossimo appuntamento in Cina. “Grazie al lavoro svolto nella galleria del vento, sono sicuro che a Shanghai faremo altri progressi” ha dichiarato Permane a conclusione della gara di Sepang. “Nel corso dell’inverno abbiamo modernizzato la struttura e c’è stato un ottimo riscontro tra la galleria e la pista. Il nostro dipartimento aerodinamico funziona alla grande e al momento stiamo ottenendo dei buoni risultati”. Permane ammette però che la situazione in Cina sarà più complicata che in Malesia, specialmente se le temperature saranno più fredde. Shanghai sarà l’opposto di Sepang. Abbiamo in programma di montare gli stessi pneumatici utilizzati in Malesia, ma la sfida sarà far lavorare le gomme dure, dal momento che non è sufficiente aggiungere semplicemente carico aerodinamico. A Melbourne abbiamo avuto l’impressione che la monoposto non fosse abbastanza competitiva in condizioni di freddo, per questo lavoreremo sodo per evitare che il problema si riproponga anche a Shanghai”.

    Foto: motorsport.com