Formula 1: firmato il Patto della Concordia

Firmato il Patto della Concordia tra la Federazione Internazionale dell'Automobile, i teams di Formula 1 e la FOM di Bernie Ecclestone che gestisce di diritti commerciali

da , il

    Il Patto della Concordia è stato firmato con un accordo preso tra Max Mosley, l’associazione dei teams e Bernie Ecclestone. Lo ha reso noto la Federazione Internazionale dell’Automobile. Sul fronte politico, quindi, le acque sembrano calmarsi almeno fino al 2012.

    PATTO DELLA CONCORDIA. Il Patto della Concordia è un contratto tra la FIA, i Teams di F1 ed il detentore dei diritti commerciali (la FOM di Bernie Ecclestone) che indica le basi sulle quali le scuderie parteciperanno ai prossimi campionati e condivideranno gli introiti commerciali. Il nuovo accordo sarà valido fino al 31 dicembre 2012 e prosegue sulla scia di quello già approvato all’unanimità nel 1998. Obiettivo del Patto è quello di ridare stabilità alla Formula 1 e, vista la crisi economica, far tornare i costi della massima competizione motoristica ai livelli dei primi anni ’90.

    FIA E FOTA. L’accordo arriva a sorpresa, poco dopo l’annuncio del ritiro dalla F1 della BMW ed ancora in piena polemica tra Federazione ed Associazione dei team. Top secret al momento sono le dinamiche di spartizione degli introiti, vero punto di frattura sul quale i team sono sembrati intenzionati ad impostare una dura battaglia. Evidentemente le prove di forza fatte a suo tempo nei confronti di Max Mosley, sono bastate ad impressionare pure Bernie Ecclestone? Il fatto che stavolta la durata non sia decennale fa comunque capire che si è lavorato soprattutto attorno ad un compromesso, consapevoli che il delicato momento richiedeva una rapida conclusione della trattativa. Da notare che l’unica firma assente è stata quella della ritirata BMW. Nei prossimi giorni potrebbe toccare a Peter Sauber rimettersi in gioco. A patto che, in tempi rapidi, riesca a metter di nuovo su delle relazioni credibili con sponsor e fornitori.

    FORMULA 1 2010. La nota della Federazione informa della firma del Patto della Concordia ma non solo. Nel comunicato ufficiale viene reso noto che il Consiglio Mondiale ha approvato e fissato un insieme di regole sportive e tecniche leggermente diverse da quelle del 2009 che sono state accettate dalla FIA e dai Teams e che saranno applicate a partire dal 2010. A breve sul sito fia.com saranno pubblicati maggiori dettagli.

    Foto:

    f1.racing-live.com; www.fia.com; mickroom.files.wordpress.com; static.sky.it; www.fota.com