Formula 1, Vettel cerca l’aggancio a Schumacher nel GP d’Australia

Da Villeneuve a Hamilton, da Schumacher a Vettel: ecco tutte le statistiche che riguardano il Gran Premio d'Australia

da , il

    Sebastian Vettel GP Australia

    Il GP d’Australia, gara inaugurale della stagione di Formula 1, è da sempre uno dei più imprevedibili. Nella gara dell’Albert Park, che apre il mondiale dal 1996, infatti, non c’è nulla di scritto tanto che le statistiche sembrano parlar chiaro con diversi piloti a portare a casa vittorie e pole position nel corso degli anni.

    Vettel cerca la vittoria per il record

    Un tracciato particolare quello australiano, un semi cittadino anomalo per caratteristiche e conformazione: tra i piloti che sono riusciti a vincere il GP d’Australia spicca Michael Schumacher, capace di portare a casa ben 4 volte la gara. Un risultato che lo pone in testa alla speciale classifica dei più vincenti precedendo Jenson Button e Sebastian Vettel con il pilota della Ferrari che, in caso di vittoria, raggiungerebbe proprio il connazionale. Stesso obiettivo che spingerà anche Lewis Hamilton, a quota 2 insieme ad altri mostri sacri della velocità come Ayrton Senna, Alain Prost o Damon Hill, solo per citarne alcuni; il britannico della Mercedes, però, può vantare il record di pole position con ben 8 partenze dal palo precedendo Senna a quota 6 e Mansell a 3.

    Mercedes la più vincente all’Albert Park

    Per quanto riguarda le scuderie, invece, sarà ancora un duello tra Mercedes e Ferrari che, a meno di clamorose sorprese, si giocheranno la vittoria nella gara inaugurale della stagione: le Frecce d’argento, storicamente, vanno meglio sul tracciato di Melbourne tanto da riuscire a conquistare il primo gradino del podio in ben 11 occasioni contro le 9 della Rossa e le otto della Renault. La Formula 1 è pronta per ripartire dall’Albert Park di Melbourne, una delle gare più imprevedibili della stagione.