Formula 1: GP di Korea 2010 a rischio

Formula 1: il Gran Premio di Corea rischia di saltare

da , il

    C’è una buona ed una cattiva notizia per quanto riguarda i circuiti del calendario 2010 di Formula 1. Il tracciato che ospiterà il GP di Korea è ancora in costruzione ed i lavori sono talmente in ritardo che persino il celebre ottimismo di Bernie Ecclestone vacilla. Vanno meglio, invece, le cose per i proprietari di Spa-Francorchamps che, dopo il crollo di un tunnel nelle settimane scorse, fanno sapere di aver prontamente sistemato il celebre impianto nel cuore delle Ardenne, teatro del suggestivo Gran Premio del Belgio.

    GP KOREA F1. Da qui al 24 ottobre, giorno in cui è previsto il Gran Premio di Corea, c’è il rischio che l’impianto che dovrà ospitare i bolidi della Formula 1 non sia pronto. Entro breve è probabile che Bernie Ecclestone si pronunci in modo definitivo. Il calendario 2010 è composto da ben 19 corse. Se quella in programma nello stato asiatico sarà cancellata, non verrà sostituita con nessun’altra location. “Per la prima volta, ho paura che il progetto non venga completato in tempo” ha dichiarato il patron del Circus che ha affidato anche stavolta la direzione dei lavori all’architetto di fiducia Hermann Tilke. Quest’ultimo, ovviamente, non ha nessuna responsabilità per i ritardi. Se lo spettacolo fosse deprimente, invece, sì!

    GP BELGIO F1. Un mesetto fa abbiamo dato la notizia del crollo di un tunnel di accesso nei pressi di Stavelot durante una gara del Subaru Club. Con orgoglio i proprietari dell’impianto di Spa-Francorchamps fanno sapere che tutto è stato risistemato e che nel prossimo fine settimana torneranno già a rombare i motori tra i curvoni delle Ardenne grazie ad alcuni test di vetture Porsche. Il cedimento era stato causato dalle forti piogge del periodo. Le cronache locali spiegano che, per dirsi definitivamente conclusi i lavori, devono ancora essere completati alcuni collegamenti elettrici ed installate delle telecamere di sicurezza.