Formula 1: Rosberg non sottovaluta Schumacher

Dall'inizio del Mondiale 2010 di F1, Michael Schumacher non ha ancora vinto una sola gara

da , il

    Formula 1: Rosberg non sottovaluta Schumacher

    Nico Rosberg è una delle sorprese di questa stagione 2010. Il pilota della Mercedes GP ha già conquistato 2 podi su 4 gare disputate, salendo sul terzo gradino sia a Sepang che a Shanghai. Ma la cosa che più stupisce (o forse no, per coloro che nel ritorno di Schummy non ci hanno mai creduto), è vedere che il compagno di squadra del giovane Rosberg, il 7 volte campione del mondo Michael Schumacher, viaggi costantemente alle sue spalle, e non sia ancora riuscito a piazzarsi una sola volta nei top five.MICHAEL SCHUMACHER. Eppure, da re di tutti i record di F1 quale è, Schumacher non sembra avere nessuna intenzione di gettare la spugna, nonostante le voci che lo vorrebbero di ritorno a casa già alla fine di questa stagione. Anzi, anche se non nasconde la propria insoddisfazione alla fine di ogni gara in cui rientra ai box insieme a tutti gli altri piloti “comuni”, invece che salire sul podio a festeggiare come era abituato a fare, e nonostante sia consapevole del fatto che la sua strada possa essere un po’ più in salita che per gli altri big, Schumacher ha dichiarato di non aver nessuna intenzione di abbandonare l’idea di potersi portare a casa l’ottavo titolo iridato. A spezzare una lancia in favore del Kaiser, è stato Bernie Ecclestone, che proprio in questi giorni ha spiegato come la presenza del pilota tedesco, nonostante l’ex campione del mondo stenti a ritrovare la forma di un tempo, rappresenti una risorsa per tutto il mondo della F1. Già, nemmeno fosse un fenomeno… da baraccone. Ma il patron della F1 si sa, molto probabilmente guarda a Schumacher più come a una gallina dalle uova d’oro per il Circus…

    NICO ROSBERG. A dare manforte al compagno di squadra ci ha pensato anche Nico Rosberg, che dopo il suo secondo successo stagionale ha dichiarato di non essere affatto sicuro di riuscire a mantenere in suo vantaggio sul compagno di squadra per tutto il resto dell’anno. Il pilota della Mercedes GP ha ammesso personalmente di essersi stupito per la propria performance di inizio stagione, confermando del resto un pensiero comune. In pochi si aspettavano infatti che Rosberg riuscisse a stare davanti a Schummy sia in qualifica che in gara. Ma nonostante un inizio di stagione decisamente promettente, Rosberg preferisce andarci con i piedi di piombo, senza dare nulla per scontato. “Sono felice di essere davanti a Michael, ma non saprei dire quanto potrà durare questo momento” ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport. “Sarei stato felice di trovarmi al suo livello. Ora spero di poter combattere con lui”. Rosberg ha infine parlato della sua vita accanto al 7 volte campione del mondo, confessando quanto gli piaccia lavorare assieme: “La gente probabilmente ha un’opinione sbagliata di Michael” ha commentato. “Anche io all’inizio pensavo non fosse una buona cosa averlo come compagno di squadra, ma alla fine mi sono dovuto ricredere”.

    Rosberg al momento è al secondo posto nella classifica piloti, a dieci punti dal leader Jenson Button. Schumacher è decimo. Chissà che Michael non ritrovi la forma di un tempo e cominci davvero a scalare la classifica come promesso… in quel caso Rosberg potrebbe cambiare idea.

    Foto: motorsport.com