Formula 1: statistiche dal GP d’Australia 2010

Formula 1: statistiche dal Gran Premio d'Australia

da , il

    Statistiche e curiosità dal Gran Premio d’Australia di Formula 1 2010. lo sfortunatissimo Sebastian Vettel è il pilota che è stato in testa ad una gara più di tutti gli altri messi assieme. Nessuna vittoria per lui, però. Felipe Massa è l’unico pilota che è salito sul podio in entrambe le gare fino a qui disputate. Jenson Button vince per la seconda volta consecutiva la corsa dell’Albert Park di Melbourne. Solo Schumacher c’era riuscito prima. La McLaren si conferma la squadra più vincente di tutti i tempi sulla Terra dei canguri…

    JENSON BUTTON. Jenson Button ottiene l’ottava vittoria in carriera e raggiunge nella storia di questo sport l’iridato 1967 Denny Hulme e Jacky Ickx. Il pilota inglese è al secondo successo consecutivo nel Gran Premio d’Australia. L’ultima persona a riuscire nell’impresa sul tracciato di Melbourne era stato Michael Schumacher che vinse ben tre volte di fila: nel 2000, 2001 e 2002.

    MCLAREN. E’ la decima vittoria McLaren in Australia. Il team di Woking è il più vittorioso nella terra dei canguri. La prima volta risale al 1986 ed è targata Alain Prost. Il francese passò primo sotto la bandiera a scacchi nel circuito cittadino di Adelaide nel quale si è corso fino al 1995. In quell’ultima edizione ci fu il brutto incidente di Mika Hakkinen che andò in coma dopo aver sbattuto in una delle curve del tracciato australiano.

    SEBASTIAN VETTEL. Vettel è partito dalla pole position per la settima volta in carriera. Adesso ne ha collezionate tante quante Jenson Button e Jacques Laffite. A dimostrazione della sfortuna del tedesco, si dica che è stato in testa alle due gare del 2010 più lui che tutti gli altri piloti messi assieme.

    RED BULL. Nelle qualifiche dell’Albert Park arriva la prima doppietta Red Bull. Mai la squadra del beverone aveva occupato interamente la prima fila.

    MARK WEBBER. Oltre alla pole position, nonostante il magro bottino di un ritiro ed un nono posto finale, alla Red Bull va anche il giro più veloce. Mark Webber diventa così il primo pilota australiano ad ottenere questo risultato nella corsa di casa. Nonostante dal 2002 ad oggi si sia presentato al via della gara con vetture ben più competitive della Minardi di 8 anni fa, il quinto posto conquistato con la scuderia faentina resta il suo miglior risultato di sempre davanti ai connazionali.

    ROBERT KUBICA. Kubica raggiunge il podio per la decima volta in carriera e chiude i conti con la sfortuna che lo aveva sempre bersagliato nel GP d’Australia.

    FELIPE MASSA. Massa è l’unico pilota ad essere salito sempre sul podio nelle due gare disputate. Secondo in Bahrain e terzo in Australia.

    HRT. Karun Chandhok e la HRT riescono a concludere la loro prima corsa in Formula 1. Unica squadra ancora lontana da questo obiettivo è la Virgin che, oltretutto, si è ritrovata persino con un serbatoio incapace di contenere tutta la benzina necessaria per coprire gli oltre 300 chilometri di un Gran Premio.

    GP AUSTRALIA F1. 10 piloti non vedono la bandiera a scacchi in Australia. Tra questi c’è Jarno Trulli che non è riuscito neanche a partire. Erano due anni esatti (Australia 2008) che non si registrava un numero così alto di non classificati. Allora furono addirittura 14.