Formula 1, Vettel: “Nessuna offerta dalla Ferrari, ma voglio giocarmela”

Il tedesco, nella conferenza stampa che anticipa la prima gara dell'anno, rivela di non aver mai ricevuto un'offerta di rinnova dalla Rossa e promette battaglia in pista

da , il

    Sebastian Vettel Austria

    Tutto pronto, stavolta non ci saranno rinvii: la stagione 2020 di Formula 1 è pronta per iniziare dall’Austria, teatro del primo scontro in pista tra Ferrari, Mercedes e Red Bull. Un inizio importante per il mondo dei motori che, dopo lo stop forzato causa coronavirus, torna a correre. Una stagione particolarmente importante per entrambi i piloti Ferrari con Charles Leclerc investito del ruolo di primo pilota dopo l’addio annunciato di Vettel nel 2021 e il tedesco a cercare di sfruttare l’ultima occasione di laurearsi campione del mondo con la scuderia di Maranello. “Mattia Binotto mi ha chiamato e mi ha detto che non ci sarebbe stato più spazio per me in Ferrari. Non c’è mai stata alcuna offerta da parte della Ferrari per continuare. Se dovesse essere sensato rispettare un ordine di scuderia ci si aspetta che entrambi i piloti si aiutino. Di sicuro non lascerò passare Leclerc e lotterò in pista come avvenuto nel 2019″ sono state le parole del tedesco, vero protagonista della conferenza stampa sul tracciato austriaco.

    Leggi anche: Vettel saluta la Ferrari, nel 2021 ci sarà Sainz al suo posto

    La rivelazione di Vettel e la voglia di chiudere in bellezza

    Nessuna offerta, quindi, da parte della Ferrari per proseguire un rapporto che, evidentemente, era ritenuto concluso almeno da parte della scuderia di Maranello. Vettel, nonostante il benservito, però, non vuole mollare puntando su una stagione da protagonista per avere la possibilità di rimanere all’interno del circus anche nel 2021: “Ho sempre cercato di integrarmi bene in qualunque team, si pensa sempre al risultato personale, ma si guida anche per una squadra. Non sappiamo quanto saremo competitivi. Dopo i test di Barcellona è stato chiaro che non eravamo dove volevamo essere. In Australia volevamo verificare questa sensazione ma lo faremo qui. Non sappiamo nulla, nemmeno quanto sarà lunga la stagione. Per ora abbiamo solo otto gare. In ogni caso cercheremo di fare del nostro meglio per sfruttare la macchina al massimo come abbiamo sempre fatto. Non siamo riusciti a portare gli aggiornamenti qui, ma l’Ungheria dista appena due settimane” ha concluso il tedesco.

    Leclerc si aspetta un weekend duro per la Rossa

    Pronto a scendere in pista, e più carico che mai dopo settimane spese a testare i propri riflessi tra realtà virtuale e simulatore, anche Charles Leclerc, il protagonista più atteso dopo l’investitura, seppur non ufficiale, a prima guida dalla scuderia italiana. Un compito che non lo spaventa anche se prima di tutto il giovane monegasco ha tenuto a sottolineare come la figura di Vettel all’interno del box sia stata fondamentale: “Nel 2021 mi mancheranno la sua velocità e la sua esperienza. Ho imparato tantissimo da lui, mi mancherà come pilota e come persona. Ci sono state delle battaglie in pista che non sono finite come volevamo, ma c’è sempre stato rispetto tra noi. Sono stato molto impegnato a livello virtuale, ma adesso si fa sul serio. Non vedo l’ora di iniziare un vero weekend di gara anche se al 99% faticheremo di più rispetto all’anno scorso” sono state le sue parole.

    Leggi anche: Ferrari in pista per Zanardi, un adesivo dedicato all’atleta sulle Rosse