Formula E: a Marrakesh il team DS TECHEETAH guadagna punti

Sfortuna per il pilota Vergnea causa di un testacoda. Per lui e Lotterer gara tutto all'inseguimento, ma con un buon risultato

da , il

    Formula E: a Marrakesh il team DS TECHEETAH guadagna punti

    Si è conclusa la seconda tappa di questa stagione della FIA Formula E 2019, che si è corsa sul circuito di Marrakesh ed ha visto come sempre la sua buona dose di colpi di scena. In prima fila è partito Vergne, del team DS TECHEETAH, ma già dopo la prima curva è finito in ultima posizione a causa di un testacoda.

    Guarda anche:

    Non è stata una partenza molto fortunata quella di Jean-Eric Vergne, che dalla prima fila dalla quale è partito si è subito ritrovato in ultima posizione a causa di un testa coda: alla prima curva ha infatti spinto la sua monoposto all’attacco, che però si è concluso con un testacoda. Per lui la gara è stata tutta all’inseguimento di tutte le altre monoposto, senza esclusione di colpi. La sua tenacia però è stata decisamente premiata, perchè lui e la sua monoposto DS E-Tense Fe 19 hanno chiuso l’appuntamento in quinta posizione, garantendo così dei punti importanti sia per la classifica sua personale che per quella del team DS TECHEETAH.

    Diverso invece il discorso iniziale del compagno di squadra di Vergne, André Lotterer, che si è trovato a dover partire in ventesima fila a causa di qualifiche non esattamente al top. Anche nel suo caso però sono state la bravura e la determinazione a giocare un ruolo fondamentale, che gli hanno permesso così di scalata una ad una tutte le posizioni necessarie, chiudendo così il suo e-Prix di Marrakesh in sesta posizione, esattamente dietro al suo team-mate.

    Soprattutto nel corso dell’ultima parte di gara è stato fondamentale l’utilizzo dell’Attack Mode, nuova modalità introdotta a partire da quest’anno e che permette di aumentare la potenza massima delle auto, passando da 200 a 225 kWh complessivi. Questo ha permesso ai due piloti di continuare la loro rimonta.