Formula1 in Belgio: Ferrari soddisfatta ma cauta

Contenta ma cauta la Ferrari nella prima giornata del weekend del gran premio del Belgio

da , il

    Formula1 in Belgio: Ferrari soddisfatta ma cauta

    Se chi ben comincia è a metà dell’opera, Fernando Alonso può ritenersi soddisfatto. Nella prima giornata di prove libere del gran premio del Belgio, prima tappa dopo la pausa estiva e tredicesima del calendario 2010 di F1, lo spagnolo della Ferrari ha sbaragliato la concorrenza piazzandosi in cima alla vetta in entrambe le sessioni del venerdì. Undicesimo e quinto posto invece per il compagno di squadra Felipe Massa. Il mondiale ricomincia dunque nel segno del cavallino anche se a Maranello preferiscono rimanere con i piedi per terra.STEFANO DOMENICALI. In una prima sessione caratterizzata dalla pioggia e una seconda interrotta a un quarto d’ora dalla fine per un “fuori onda” di tifosi un po’ troppo invadenti, la Ferrari di Alonso è riuscita a brillare sotto l’acqua di Spa, ma il team principal del team italiano non vuole montarsi la testa. “Visto come sono andate le cose in entrambe le libere è davvero difficile fare una corretta valutazione della giornata. Impossibile giungere a delle conclusioni”, ha dichiarato Domenicali al termine delle prove. “Da quel poco che è stato possibile capire ci sono diversi team che sembrano più competitivi del solito, il che potrebbe creare delle sorprese nelle prime cinque file. Noi cercheremo di concentrarci sul nostro programma in cui è inclusa la valutazione di alcuni nuovi componenti aerodinamici. Come sempre poi, su questo circuito il tempo giocherà un ruolo determinante”.

    FERNANDO ALONSO. E dello stesso parere anche il protagonista della prima giornata sul circuito di Spa Francorchamps, seppur con un pizzico di ottimismo in più rispetto a Domenicali. “Dobbiamo valutare i risultati di oggi con molta cautela. Detto questo, è stata decisamente una giornata positiva”, ha esordito Alonso a fine prove. “La monoposto sembra rispondere bene alle condizioni del tracciato incontrate oggi, anche se, con un meteo così mutevole i tempi sono abbastanza irrilevanti. Domani e domenica con un tempo simile tutto può accadere. Se domani l’asfalto sarà asciutto dovremo provare e migliorare il nostro set-up visto che oggi abbiamo girato con le slick solo pochissimi minuti e subito ho sentito che la macchina era un po’ “nervosa” rispetto a quando giravo sul bagnato”.

    FELIPE MASSA. Felice di essere tornato in pista sul circuito belga il brasiliano della Ferrari, assente l’anno scorso dopo lo spaventoso incidente nel gran premio di Ungheria. “Amo correre qui”, ha fatto sapere Massa. “La macchina da quanto abbiamo potuto vedere oggi sembra competitiva specialmente in condizioni di bagnato. Siamo però solo a venerdì, per questo dobbiamo attendere di vedere come si comporterà la Red Bull, che finora si è sempre dimostrata imbattibile in qualifica. Domani ci aspettano molte cose da testare, il che spiega i pochi giri lenti messi a segno nel pomeriggio”.

    Foto: AP/LaPresse