Giovani piloti F1: Ferrari punta su Montoya Jr., Mercedes su Kimi italiano

Doppio colpo per Ferrari e Mercedes che ingaggiano due 12enni di grandi speranze: Sebastian Montoya e Andrea Kimi Antonelli

da , il

    Giovani piloti F1: Ferrari punta su Montoya Jr., Mercedes su Kimi italiano

    La preparazione della stagione 2018 di Formula 1 passa anche dalla scelta dei nuovi talenti che popoleranno i programmi per giovani piloti che i top team hanno sviluppato. La Ferrari, nella sua Ferrari Driver Academy, è pronta clamorosamente ad affiancare agli eredi delle dinastie Fittipaldi e Alesi, anche quella Montoya con l’ingaggio del 12enne Sebastian Montoya.

    La Mercedes, invece, se possibile, ha fatto ancora di più soffiando alla Ferrari un italiano di 12 anni che fa Kimi di secondo nome. “Stiamo cercando il prossimo Lewis Hamilton che tra cinque o sette anni ne avrà abbastanza della Formula 1. Per farlo dobbiamo tenere gli occhi aperti. Il talento può essere ovunque indipendentemente dalla categoria in cui corre e dall’età. Ci piace un giovane ragazzo di 12 anni…”, ha dichiarato Toto Wolff. Il ragazzo ha un nome ed un cognome: Andrea Kimi Antonelli! Figlio anche lui d’arte, pur se minore, dato che il padre Marco ha corso nel campionato Turismo.

    Guarda anche:

    Mercedes: piace un italiano di 12 anni

    L’identikit fatto da Toto Wolff corrisponde a quello di Andrea Kimi Antonelli che, nonostante la giovane età, può davvero sognare in grande dato che la Mercedes pare sia riuscita a superare al fotofinish la Ferrari soffiandolo alla Driver Academy diretta da Massimo Rivola che ha tentennato più del dovuto a causa della giovanissima età del ragazzo. Andrea Kimi Antonelli si è messo in luce nel mondiale Kart ma da qui a descriverlo come un fenomeno ce ne passa. La strada per la maturazione psicofisica è piena di insidie. Se si pensa, però, che Max Verstappen era un pilota fatto e finito, pronto per fare bene in Formula 1, ad appena 17 anni. Allora possiamo lasciare in pace Andrea Kimi ancora per un po’… ma neanche troppo.

    Ferrari su Sebastian Montoya

    Non ci piace pensare che il mondo della Formula 1 debba vivere così tanto di nostalgia da dover addirittura riempire la griglia di partenza con cognomi di vecchie glorie giunti alla seconda generazione. Ma a fare notizia è proprio il figlio d’arte che tenta di ripercorrere le orme del padre anziché l’illustre sconosciuto che scorazza ancora sbarbatello nei kartodromi di tutto il mondo. A questa legge non sfugge neppure lo schivo Juan Pablo Montoya che ha piazzato il figlio Sebastian nella Ferrari Driver Academy. 12enne come Antonelli. Sebastian Montoya correrà per il team Tony Kart nella categoria OKJ del Campionato Europeo. All’interno della stessa Ferrari Driver Academy, tra gli altri, ricordiamo che campeggiano anche i nomi (e cognomi) di Giuliano Alesi ed Enzo Fittipaldi.