GP Abu Dhabi F1 2012: McLaren ottima ma solo con le gomme Medium

Formula 1:la McLaren appare veloce ad Abu Dhabi soprattutto con le gomme Medium

da , il

    GP Abu Dhabi F1 2012: McLaren ottima ma solo con le gomme Medium

    Sebastian Vettel si è detto particolarmente impressionato dalla velocità delle McLaren nel corso delle prove libere del venerdì del Gran Premio di Abu Dhabi 2012. Al termine delle due sessioni, i piloti di Woking confermano il buon feeling avuto con le Pirelli Medium ma, con altrettanta franchezza, lamentano difficoltà a trovare il giro buono usando le Soft. Lo scenario non è tanto diverso da quello visto una settimana fa in India. Paul Hembery spiega che la differenza di tempo sul giro tra le due mescole è di poco superiore al mezzo secondo ed anticipa che, grazie alla scarsa abrasività della pista di Yas Marina, sarà possibile puntare ad un Gran Premio con una sola sosta sebbene la tattica più redditizia, in linea teorica, ne preveda due.

    Guarda anche:

    Hamilton: “Difficoltà con le gomme morbide”

    Prima sessione di prove libere ad Abu Dhabi: ottima. Seconda: difficile. Lewis Hamilton dipinge così il quadro del suo venerdì sul circuito di Yas Marina:“Abbiamo raccolto molti dati ed è andata molto bene per me nelle prime libere. Le seconde libere, invece, sono state dure per me”. Sembra che il problema stia nell’incapacità delle McLaren di riscaldare le gomme:“Pare di sì ma ancora non lo sappiamo con certezza – ha aggiunto l’anglocaraibico – Ho fatto dei buoni tempi con le gomme prime (le medium, ndr) ma poi gli altri sono stati più veloci di 8 decimi con le option (le morbide, ndr) mentre io non sono stato in grado di fare altrettanto. Sarebbe fantastico fare la pole ma non possiamo essere troppo ottimisti perché Vettel ha una macchina più veloce”, ha concluso Hamilton nella conferenza che ha seguito le prime due sessioni di prove libere. Dello stesso avviso è Jenson Button:“La vettura qui è migliore dell’India. C’è da migliorare in alcune aree ma sappiamo come fare. Sarà fondamentale far lavorare bene le gomme Options soprattutto in qualifica”.

    Pirelli: mezzo secondo di differenza tra Soft e Medium

    “Da quello che abbiamo potuto osservare sinora la differenza di prestazioni tra le due mescole si attesta intorno ai 0,4 e 0,8 secondi”, ha spiegato Paul Hembery nel comunicato ufficiale della Pirelli. L’uomo che comanda l’avventura in Formula 1 dell’azienda milanese ha preso come riferimento i migliori tempi di Sebastian Vettel che è riuscito ad abbattere il suo tempo di 8 decimi una volta passato dalle Medium alle Soft. “La durata è ottima per entrambe le soluzioni, con basso degrado – prosegue la nota – Questo potrebbe spingere alcuni Team a tentare una strategia ad una sola sosta, sebbene qui lo scorso anno Hamilton vinse con una strategia a due pit stop”.