GP Abu Dhabi F1 2012: vince Raikkonen! Alonso è 2° davanti a Vettel

Formula 1: web cronaca in diretta live del Gran Premio di Abu Dhabi 2012

da , il

    E’ Kimi Raikkonen il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi del Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1 2012. Il pilota della Lotus vince nel giorno in cui perde ogni speranza di poter lottare per il titolo mondiale. Fernando Alonso è secondo. Sul podio sale anche Sebastian Vettel. La sua gara è inizialmente molto sfortunata per poi conoscere un cambio di pagina dopo la metà grazie ad alcuni ritiri di chi gli stava davanti ed all’ingresso della safety car nel momento propizio. A punti vanno anche Button, Maldonado, Kobayashi, Massa, Senna, Di Resta e Ricciardo. Sfortunato ritiro per Lewis Hamiton quando era saldamente in testa alla gara.

    GP Abu Dhabi F1 2012: ordine di arrivo

    1. Raikkonen Lotus-Renault 1h45:58.667

    2. Alonso Ferrari + 0.852

    3. Vettel Red Bull-Renault + 4.163

    4. Button McLaren-Mercedes + 7.787

    5. Maldonado Williams-Renault + 13.007

    6. Kobayashi Sauber-Ferrari + 20.076

    7. Massa Ferrari + 22.896

    8. Senna Williams-Renault + 23.542

    9. Di Resta Force India-Mercedes + 24.160

    10. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 27.400

    11. Schumacher Mercedes + 28.000

    12. Vergne Toro Rosso-Ferrari + 34.900

    13. Kovalainen Caterham-Renault + 47.700

    14. Glock Marussia-Cosworth + 56.400

    15. Perez Sauber-Ferrari + 56.700

    16. Petrov Caterham-Renault + 1:04.500

    17. De la Rosa HRT-Cosworth + 1:11.5

    Giro più veloce: Vettel, 1:43.964

    Web cronaca del GP di Abu Dhabi di F1 2012

    GIRO 55 Vince Kimi Raikkonen Fernando Alonso è secondo. Sul podio sale anche Sebastian Vettel. A punti vanno Button, Maldonado, Kobayashi, Massa, Senna, Di Resta e Ricciardo.

    GIRO 54 Ultimo giro: niente da fare per Alonso che ha provato in tutti i modi ad agguantare il successo.

    GIRO 53 Alonso riesce ad arrivare ad 1 secondo da Raikkonen. Ha due giri per provare a vincere. Vettel non ha possibilità di impensierirlo.

    GIRO 51 Vettel riesce a passare Button. Grande manovra del tedesco! Ora è sul podio.

    GIRO 51 Alonso recupera altri 3 decimi da Raikkonen. Ne ha 3.3 su Button il quale ha 1 secondo su Vettel.

    GIRO 50 Alonso ha ridotto a soli 2 secondi il distacco da Raikkonen. Si è forse messo in testa un’idea meravigliosa? Mancano 5 giri.

    GIRO 47 Vettel fatica più del previsto a superare Button. Nonostante gomme fresche, non ha buona velocità di punta.

    GIRO 46 Button rallenta Vettel e consente ora ad Alonso di mettere un secondo di distacco facendo anche segnare il giro più veloce della gara.

    GIRO 44 Raikkonen, a suon di giri veloci, sta già prendendo nuovamente il largo. Alonso, Button e Vettel sono vicinissimi.

    GIRO 43 Si riparte. Tutti mantengono la loro posizione.

    GIRO 42 Schumacher cambia le gomme ed esce dalla top ten a favore di Di Resta. Foratura per lui. Perez deve scontare uno stop & go di penalizzazione per aver causato l’incidente.

    GIRO 41 Andando verso la ripartenza, la nuova classifica vede Raikkonen sempre al primo posto seguito da Alonso, Button, Vettel, Maldonado, Kobayashi, Schumacher, Massa, Senna e Vergne.

    GIRO 40 Quando mancano 15 giri al termine, la gara prende una nuova piega: ora è Vettel in posizione di forza. Il tedesco, a differenza di rivali, ha gomme morbide e fresche con il distacco dalla vetta annullato. Ora potrà avere vita facile nel superare, nell’ordine, Button, Alonso e Raikkonen.

    GIRO 39 Contatto tra Perez e Grosjean. Finisce coinvolto anche Webber. L’australiano e il francese devono ritirarsi. Esce dalla pit lane la safety car. Il messicano della Sauber effettua un lungo pit stop e riparte.

    GIRO 37 Secondo pit stop di Vettel. Il tedesco rientra in quarta posizione e con gomme soft promette una grande rimonta.

    GIRO 36 Button è nei tubi di scarico di Alonso il quale tenta di recuperare su Vettel. Ora è a 5 secondi.

    GIRO 35 Quando mancano 20 giri alla fine, è giunto il momento di fare il riepilogo delle prime 10 posizioni. Raikkonen comanda la gara con un vantaggio di 1 secondo su Vettel, 8 su Alonso, 9 su Button, 20su Grosjean, 23 su Di Resta, Perez e Webber, 26 su Maldonado. Va ricordato che Vettel ha cambiato le gomme nelle primissime fasi di gara. Per loro sarà una dura sfida riuscire a raggiungere il traguardo senza effettuare un altro pit stop.

    GIRO 31 Arriva ora il pit stop di Raikkonen. Il pilota Lotus rientra in testa.

    GIRO 30 Pit stop di Webber e Perez. Tra i piloti di testa, all’appello manca solo il leader: Kimi Raikkonen.

    GIRO 29 Pit stop di Button e Maldonado.

    GIRO 28 Pit stop di Alonso che scivola in 7a posizione. Perez supera Maldonado e sale in quarta posizione.

    GIRO 25 Duello tra Massa e Webber con l’australiano che attacca il brasiliano. La Ferrari numero 6 finisce in testacoda e riparte. Poi effettua il pit stop. Vettel sale in 7a posizione.

    GIRO 24 Vettel supera Schumacher. Approfittando anche del pit stop di Kobayashi, ora è ottavo ed ha Webber nel mirino.

    GIRO 23 Button supera Maldonado e sale in terza posizione. Perez supera Massa. La classifica ora è la seguente: Raikkonen, Alonso, Button, Maldonado, Perez, Massa, Webber, Kobayashi, Schumacher e Vettel. Il tedesco della Red Bull è entrato in top ten.

    GIRO 22 La gara di Alonso prende, in pochi minuti, una piega favorevolissima. Ora si trova al secondo posto con un distacco di 5 secondi da Raikkonen che, comunque, non sembra al momento prendibile. Maldonado è terzo e fa da tappo per la coppia Webber-Button. Proprio l’australiano, nel tentativo velleitario di sorpasso, viene toccato dal venezuelano e finisce in testacoda. Ma riprende dopo essere scivolato in 7a posizione.

    GIRO 21 Alonso supera un Maldonado in crisi di gomme ed è secondo alle spalle di Kimi Raikkonen. Il finlandese, nel frattempo, è salito in testa alla gara approfittando del ritiro di Hamilton.

    GIRO 20 CLAMOROSO: Hamilton si ritira! Probabile problema al motore per lui.

    GIRO 19 Hamilton ha già racimolato un vantaggio di 3.4 secondi su Raikkonen e 7 su Maldonado il quale comincia a fare da tappo alla coppia Alonso-Webber.

    GIRO 16 Vettel restituisce la posizione a Grosjean. Poi lo risupera in modo corretto. Alonso riprende a girare su tempi interessanti e si riporta dietro a Maldonado mentre Webber, a sua volta, continua a pressarlo.

    GIRO 15 Gran duello tra Vettel e Grosjean. Stavolta è il francese a lamentarsi di una scorrettezza. A suo dire, il pilota della Red Bull ha tagliato la pista per sorpassarlo. Ora è 17°. Nelle prime posizioni, intanto, Alonso non riesce a tenere il passo di Maldonado e degli altri che lo precedono.

    GIRO 14 La safety car entra in pit lane. Si riparte. Tutti mantengono le loro posizioni. Vettel è 21°.

    GIRO 13 Vettel entra al box per cambiare l’ala anteriore e sprofonda nuovamente in fondo al gruppo. Safety car ancora in pista. Ora il tedesco gira con gomme morbide.

    GIRO 11 Altra sfortuna per Vettel: un replay mostra il pilota tedesco che, mentre sta zigzagando per riscaldare le gomme, è costretto a buttarsi al lato della pista per evitare di tamponare il pilota che lo precede il quale, a sua volta, ha frenato in modo brusco. La Red Bull numero 1 ha colpito un segnale di polistirolo danneggiando anche la parte destra dell’alettone posteriore. Il box, quindi, decide di richiamarlo in pit lane per sostituire l’importante elemento aerodinamico.

    GIRO 10 Safety car ancora in pista. I commissari non sono ancora riusciti a togliere tutti i detriti dal tracciato. Voto 0 all’organizzazione del circuito di Yas Marina.

    GIRO 08 Safety car in pista! Incidente tra Rosberg e Karthikeyan. Il tedesco della Mercedes era in rimonta sull’indiano dopo aver fatto un pit stop al primo giro. I due non si sono capiti: il pilota HRT ha alzato il piede per farlo passare mentre Rosberg ha finito con il tamponarlo. Attimi di pericolo.

    GIRO 04 Alonso è in scia di Maldonado ma non riesce a superarlo. Il pilota Williams è a due secondi da Raikkonen ed a 5 da Hamilton.

    GIRO 03 Il box Red Bull avvisa Vettel: la sua ala anteriore è leggermente danneggiata. Il pilota tedesco, però, prosegue. Ora è 14°. Giri veloci per Hamilton che mette 2” tra sé e Raikkonen.

    GIRO 02 La classifica ora è questa: Hamilton, Raikkonen, Maldonado, Alonso, Webber, Button, Massa, Kobayashi, Perez e Schumacher. Hulkenberg è fuori per incidente. Di Resta, Grosjean e Rosberg devono fare il primo pit stop. Vettel è impegnato in sorpassi con Marussia e HRT.

    GIRO 01 Partiti! Hamilton resta primo, Webber perde posizioni e viene superato da Raikkonen e Maldonado. Anche Alonso sorpassa Webber. Contatto tra Hulkenberg e Senna.

    ORE 14.00 Inizia il giro di ricognizione: Hamilton è in pole position. Fernando Alonso è sesto. Vettel parte dalla pit lane.

    ORE 13.45 La temperatura ambientale è attorno ai 29°. 34°, invece, sull’asfalto. Le condizioni sono analoghe a quelle delle qualifiche di ieri. Vista la scarsa abrasività della pista, la Pirelli ha reso noto che molti piloti potrebbero azzardare una tattica ad una sola sosta.

    ORE 13.40 Sono tre le ore di fuso orario tra Abu Dhabi ed Italia. Sul circuito di Yas Marina sono quindi le ore 16.40 ed il sole è sulla via del tramonto. Dopo poco meno di mezz’ora dall’inizio della gara, sarà accesa l’illuminazione artificiale.

    gp abu dhabi f1 2012 diretta live
    LaPresse

    Buongiorno a tutti. Sta per iniziare il Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1 edizione 2012. In questa pagina è possibile seguire la web cronaca in diretta live. Per restare aggiornati minuto dopo minuto, è sufficiente ricaricare la pagina. Ricordiamo che la notizia bomba delle ultime 24 ore è la penalizzazione subita da Sebastian Vettel al termine delle qualifiche. Anziché terzo, il leader del campionato, partirà dalla pit lane. Il suo unico rivale rimasto, Fernando Alonso, occuperà la piazzola numero 6. In pole position troviamo Lewis Hamilton seguito da Mark Webber, Pastor Maldonado, Kimi Raikkonen e Jenson Button.