GP Australia F1 2014, qualifiche – Ricciardo: non penso a Vettel [FOTO e VIDEO]

Ricciardo è il vero protagonista delle qualifiche del Gran Premio d'Australia 2014

da , il

    GP Australia F1 2014, qualifiche – Ricciardo: non penso a Vettel [FOTO e VIDEO]

    Sono facce già viste, conosciute, Hamilton e Rosberg. Le qualifiche del Gran Premio d’Australia 2014 hanno in realtà un altro protagonista. Poco importa che abbia fatto secondo, Daniel Ricciardo vive il suo momento di gloria. Vuoi perché porta una Red Bull dove era utopia immaginarla, vuoi perché bastona un certo Sebastian Vettel. Così se dopo la prestazione nel Q2 potevano lasciarsi alibi, il Q3 perentorio, e le 11 posizioni di differenza con il titolato compagno di team, sono il biglietto da visita che esibisce in casa. Poi c’è quella tranquillità di chi pensa e punta su di sé: «Non guardo a Vettel, deve avere avuto dei problemi di qualche tipo. Per me iniziare con una prima fila mi dà molta fiducia. Devo cercare di arrivare davanti domani e vedere come proseguirà la stagione», spiega Daniel. Guarda anche:

    Immaginare i sentimenti che possa vivere dopo la qualifica di Melbourne è davvero difficile, prova a spiegarli, sempre con l’obiettivo finale ben chiaro: «Sono entusiasta ma devo restare calmo, perché è domani che conta. Essere qui oggi significa che è stata una bella giornata. La maccina sul bagnato ha dato buone sensazioni, è stato difficile ma mi sono trovato a mio agio».

    Il distacco da Hamilton è contenuto, 3 decimi favoriti anche dal bagnato. Quell’Hamilton che marca un record importante quanto a pole position collezionate: «Raggiungere Mansell è incredibile. Tutto ciò lo devo alle persone con cui ho lavorato nella mia carriera, alla mia famiglia. E’ stato un lavoro di squadra». L’inglese, Gino, ha saputo staccare un ultimo giro stratosferico, ed è stato abile a passare tre secondi prima che scendesse la bandiera a scacchi. Si aspettava di lottare con Rosberg, certo non con Ricciardo: «Non sono sorpreso di vedere Daniel qui, negli anni scorsi ha fatto prestazioni grandiose. La Red Bull è al top da molti anni e ce li aspettavamo», dirà in conferenza.

    Chi mastica amaro è Nico Rosberg. Il miglior tempo nelle libere del mattino lo metteva tra i favoriti, anche se Hamilton non aveva svelato le sue carte, causa errore nel giro buono. Parte dal lato pulito della pista e soprattutto deve fare mea culpa per aver preso la bandiera e non essere riuscito a fare l’ultimo giro, questione di strategie dice il tedesco, errore del pilota per Toto Wolff. «Lewis doveva essere il primo a uscire, io sulla destra perché quello era l’ordine. Daniel ha fatto un lavoro grandioso ma spero di poterlo superare domani», le parole di Rosberg.

    «Mi aspettavo di fare il miglior tempo, ma va bene anche così. Terzo è una buona posizione, siamo rapidi in gara e sono ottimista. So che noi andiamo bene, vedremo come andranno gli altri. Magari prendo in partenza Ricciardo e poi lottiamo con Hamilton, anche se dobbiamo finire la gara». Anche nei piani alti il timore è per l’affidabilità e i consumi da tenere sotto controllo, poi per Ricciardo ci sarà il fattore emotivo da gestire in partenza: «Il carburante e il consumo saranno il punto comune per tutti i team, comprenderemo di giro in giro. Stanotte dormirò bene, sarò piuttosto esaurito a fine giornata con tutte le attività extra-sportive. Ho avuto tempo di recuperare il jet-lag, dormirò bene anche oggi». E’ una promessa e al tempo stesso una “minaccia”.

    Riparte il Fanta F1 di Derapate!

    Gp Valencia 2012, la gara

    Eccoci di nuovo a parlare del FantaF1. Il tradizionale gioco on line di Derapate.it riparte con la nuova stagione di Formula 1. Se pensi di poter indovinare chi otterrà la pole e i primi otto classificati di ogni Gran Premio, allora non perdere tempo: iscriversi è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!