F1 GP Austria: Hamilton penalizzato dopo la richiesta Red Bull, partirà 5°

Lewis Hamilton partirà quinto in griglia a causa della revisione sul giudizio preso ieri, accolta la richiesta della Red Bull

da , il

    Lewis Hamilton penalizzato in Austria

    Lewis Hamilton perde 3 posizioni in griglia. Dopo la richiesta della Red Bull di una revisione sulla decisione presa dai commissari ieri, arriva adeso il verdetto che, a pochi minuti dal via, ridisegna la griglia di partenza. La Mercedes numero 44, rea di non aver rallentato in occasione della bandiera gialla esposta per il dritto di Bottas negli ultimi minuti della Q3, partirà dalla quinta posizione, regalando la prima fila proprio alla Red Bull di Verstappen. L’alternativa poteva essere la cancellazione del giro, lasciando Hamilton in 10a posizione.

    Le motivazioni dietro la decisione

    La decisione dei commissari è arrivata dopo che la Red Bull ha chiesto una revisione della decisione: l’episodio incriminato risale alle qualifiche del GP d’Austria quando, per l’uscita di Valtteri Bottas nell’ultimo tentativo, i commissari avevano esposto le bandiere gialle. Hamilton, che seguiva, non ha rallentato malgrado fosse stata sventolata bandiera gialla tra la curva 5 e la curva 7 e la F.1 ha motivato la decisione spiegando che sono emerse significative e rilevanti nuove evidenze che hanno mostrato l’infrazione. Per questo, quindi, la Direzione Gara ha deciso di penalizzare il campione del mondo in carica che così scatterà dalla quinta casella.

    Leggi anche: Bottas in pole position, i risultati delle qualifiche del GP d’Austria