GP Bahrain F1 2015, prove libere Ferrari. Vettel: “Molto a mio agio oggi”

Ferrari sugli scudi dopo le prove libere del Gran Premio del Bahrain 2015. Le parole di Vettel e Raikkonen, quarto e terzo nel venerdì di Sakhir.

da , il

    E’ un venerdì concreto, quello della Ferrari nel Gran Premio del Bahrain 2015. Raikkonen e Vettel chiudono a 5 e 6 decimi da Rosberg nella simulazione di giro veloce con gomme morbide, ma per entrambi c’è del margine da esprimere, causa errori e imperfezioni d’assetto alle quali rimediare. Insomma, c’è fiducia e se la pole è fuori portata, il gap in gara semplicemente si annulla.

    Diciamo subito che restano dei dubbi su quanto abbiano spinto le Mercedes nel long run, ma da quel che si è visto, indubbiamente il ritmo di Vettel e Raikkonen è molto più veloce. Per seguire il live della GARA del GP Bahrain F1 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    Le parole dei protagonisti

    GP Bahrain F1 2015, prove libere 2

    Un passo stabile sotto l’1.39, quando basta per candidarsi come favoriti. Oggi. Domenica si vedrà. Venerdì con qualche problema di troppo per Vettel, che nelle libere 1 accusa un calo di potenza al motore termico (nuovo, da sfruttare sui lunghi rettilinei di Sakhir) e nel secondo turno si ritrova senza freni e rimedia la rottura dell’ala anteriore in curva 1, per un contatto con Perez.

    | CRONACA PROVE LIBERE 2 GP BAHRAIN 2015 |

    «Sono uscito dalla pitlane e non potevo rallentare, si era rotto qualcosa, lui ha preso l’ala e l’ha danneggiata. E’ un peccato aver perso del tempo, ma è stata una buona giornata per noi», commenta Sebastian.

    Ora c’è da confermarsi domani, consapevoli che una terza posizione forse è migliore della seconda, ragionando in ottica gran premio, con la piazzola pulita dalla quale partire: «Speriamo di fare un passo avanti molto grande, saremo piuttosto vicini ma sappiamo che anche le Mercedes faranno dei passi avanti. Abbiamo da lavorare ma mi sentivo molto a mio agio in macchina».

    Margine ne ha anche Raikkonen, non al 100% con l’assetto, anche se guardando il passo gara non si direbbe: «Non o ancora visto i tempi sul giro, è presto. E’ stato molto complicato stasera con l’assetto, abbiamo faticato in alcuni settori della pista».

    Fabiano Polimeni