GP Belgio F1 2011, qualifiche: Vettel in pole position, Alonso solo ottavo

Formula 1 2011: pole position per Sebastian Vettel nel Gran Premio del Belgio

da , il

    GP Belgio F1 2011, qualifiche: Vettel in pole position, Alonso solo ottavo

    Va a Sebastian Vettel la pole position del Gran Premio del Belgio di Formula 1 2011. Su un circuito di Spa-Francorchamps bagnato fino agli ultimi minuti di qualifiche va in scena un grande spettacolo con le Red Bull solite grandi protagoniste disturbate solo dalla McLaren di Lewis Hamilton. Delusione per la Ferrari che è quarta con Massa e addirittura ottava con Alonso. All’appello manca il festeggiatissimo Michael Schumacher che perde una ruota al primo giro della prima manche ed esce immediatamente di scena.

    Q1. Pista bagnata. Si gira montando pneumatici di tipo intermedio. E’ Michael Schumacher il primo ad essere eliminato. Clamorosamente il pilota Mercedes non riesce a completare neanche un giro cronometrato a causa del distaccamento della ruota posteriore destra mentre si sta lanciando. Vent’anni fa, al suo debutto in F1 su questa pista, dopo una fantastica qualifica dovette ritirarsi in gara dopo poche curve. Forse stavolta la sorte si ripeterà invertendo gli eventi e rendendolo protagonista di un ottimo GP… Assieme al tedesco non passano alla manche successiva le HRT, le Virgin, Trulli della Lotus e Di Resta della Force India.

    Q2. Ancora pneumatici intermedi montati da tutti. A causa dell’interruzione con bandiera rossa per un’uscita di pista di Adrian Sutil, la Q2 si infiamma negli ultimi istanti. A subire maggiori danni dalla confusione che si crea in pista è Jenson Button che, assieme a Sutil, Buemi, Kobayashi, Barrichello, Maldonando e Kovalainen, non entra nella top ten. E’ grande il disappunto per il pilota McLaren che si è mostrato molto soddisfatto del comportamento della sua vettura. Da segnalare anche un discutibile contatto tra Maldonado ed Hamilton. Quanto a danni riportati, ha la peggio il venezuelano.

    Q3. Esce un timido sole. I piloti azzardano l’utilizzo delle gomme slick. Il più veloce è Sebastian Vettel che all’ultimo tentativo scavalca un arrembante Lewis Hamilton. Terzo tempo per Mark Webber davanti alla Ferrari di Felipe Massa. Completano la top ten Rosberg, Alguersuari, Senna, Alonso, Perez e Petrov. Pessima prova per lo spagnolo del Cavallino che si trova con gomme troppo usurate nel momento più favorevole dell’asfalto e si lamenta di problemi di traffico, ottimo debutto stagionale, invece, per il nipote di Ayrton.

    GP Belgio F1 2011: risultati qualifiche e griglia di partenza

    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m48.298s

    2. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m48.730s + 0.432

    3. Mark Webber Red Bull-Renault 1m49.376s + 1.078

    4. Felipe Massa Ferrari 1m50.256s + 1.958

    5. Nico Rosberg Mercedes 1m50.552s + 2.254

    6. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m50.773s + 2.475

    7. Bruno Senna Renault 1m51.121s + 2.823

    8. Fernando Alonso Ferrari 1m51.251s + 2.953

    9. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m51.374s + 3.076

    10. Vitaly Petrov Renault 1m52.303s + 4.005

    Q2 cut-off time: 2m04.625s

    11. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 2m04.692s + 1.924

    12. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 2m04.757s + 1.989

    13. Jenson Button McLaren-Mercedes 2m05.150s + 2.382

    14. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 2m07.349s + 4.581

    15. Adrian Sutil Force India-Mercedes 2m07.777s + 5.009

    16. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 2m08.106s + 5.338

    17. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 2m08.354s + 5.586

    Q1 cut-off time: 2m07.194s

    18. Paul di Resta Force India-Mercedes 2m07.758s + 5.945

    19. Jarno Trulli Lotus-Renault 2m07.773s + 5.960

    20. Timo Glock Virgin-Cosworth 2m09.566s + 7.753

    21. Jerome D’Ambrosio Virgin-Cosworth 2m11.601s + 9.788

    22. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 2m11.616s + 9.803

    23. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 2m13.077s + 11.264

    24. Michael Schumacher Mercedes no time

    AGGIORNAMENTO. Pastor Maldonado arretrato di cinque posizioni per il contatto con Lewis Hamilton. Solo un’ammonizione per il pilota McLaren.