GP Brasile F1 2012, Maldonado penalizzato: Alonso risale in griglia di partenza [FOTO]

da , il

    GP Brasile F1 2012, Maldonado penalizzato: Alonso risale in griglia di partenza [FOTO]

    Pastor Maldonado è stato penalizzato e quindi retrocesso di 10 posizioni in griglia di partenza del Gran Premio del Brasile 2012 di Formula 1. La notizie è buona per Fernando Alonso che, anche stavolta, grazie a qualche regalo degli avversari, riesce a rendere leggermente meno complicata la sua piazzola di partenza che passa dall’ottava alla settima. Il venezuelano della Williams avrebbe ricevuto, in realtà, solo una reprimenda per non essersi fermato alle verifiche di peso durante la seconda parte delle qualifiche. Essendo, però, la terza ammonizione ricevuta, è scattata la penalizzazione. Così, partirà dalla piazzola numero 16 anziché dalla 6.

    Maldonado: 3 ammonizioni fanno una penalità

    Le altre due precedenti reprimende erano arrivate nelle qualifiche del Gran Premio di Cina con il rallentamento di Heikki Kovalainen e nel Gran Premio di Gran Bretagna con la collisione con Sergio Perez. Va ricordato, inoltre, che l’esuberante Maldonado si è beccato anche delle retrocessioni in griglia di partenza per l’incidente sempre con l’odiato collega Perez durante le prove libere di Monaco e per aver rallentano Hulkenberg nelle qualifiche del Belgio. infine, sempre a Spa-Francorchamps, si è reso protagonista di una partenza clamorosamente anticipata ed un incidente con colpa ai danni di Glock. Queste ultime due mosse lo hanno portato ad una retrocessione nella griglia del successivo Gp d’Italia.

    Ecco la nuova griglia di partenza del GP del Brasile 2012 di F1

    1. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes

    2. Jenson Button McLaren-Mercedes

    3. Mark Webber Red Bull-Renault

    4. Sebastian Vettel Red Bull-Renault

    5. Felipe Massa Ferrari

    6. Nico Hulkenberg Force India-Mercedes

    7. Fernando Alonso Ferrari

    8. Kimi Raikkonen Lotus-Renault

    9. Nico Rosberg Mercedes

    10. Paul di Resta Force India-Mercedes

    11. Bruno Senna Williams-Renault

    12. Sergio Perez Sauber-Ferrari

    13. Michael Schumacher Mercedes

    14. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari

    15. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari

    16. Pastor Maldonado Williams-Renault

    17. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari

    18. Romain Grosjean Lotus-Renault

    19. Vitaly Petrov Caterham-Renault

    20. Heikki Kovalainen Caterham-Renault

    21. Timo Glock Marussia-Cosworth

    22. Charles Pic Marussia-Cosworth

    23. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth

    24. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth

    Maldonado: “Luci rosse troppo in ritardo”

    Pastor Maldonado si difende così:“Le luci rosse sono apparse un po’ troppo in ritardo. In parte è anche colpa mia perché è la prima volta che abbiamo il limite di velocità a 100km/h in pit lane e non ho fatto in tempo a fermarmi. Quando le ho viste, era troppo tardi. A mia discolpa devo dire che l’entrata nella corsia box è molto stretta e si è molto bassi come visuale della macchina. E’ un peccato - ha proseguito il pilota della Williams - la macchina è buona e non siamo distanti dai migliori come passo gara. Proverò a rifarmi. Sono fiducioso”.

    GP Brasile F1 2012: Grosjean e De La Rosa si accusano

    C’è stato un altro episodio che ha attratto l’attenzione dei commissari di gara del GP del Brasile. E’ stato l’incidente tra Grosjean e De La Rosa che, di fatto, ha estromesso il francese dalle qualifiche già al termine della Q1. Entrambi non hanno ricevuto penalità. Ma la polemica verbale è perdurata. “Quando ho provato a passare Pedro mi ha spinto verso le barriere. Ho frenato ma non ho potuto evitare di colpirlo”, ha detto Grosjean. De La Rosa ha replicato:“Voleva passare in un punto in cui era impossibile. Così ha danneggiato la sua e la mia macchina”.

    Fotogallery: qualifiche del GP del Brasile 2012 di F1