GP Brasile F1 2012, tattiche gara: Pirelli prevede 2 pit stop

da , il

    GP Brasile F1 2012, tattiche gara: Pirelli prevede 2 pit stop

    Saranno le condizioni meteo a farla da padrone nel prossimo Gran Premio del Brasile 2012 di Formula 1. Eppure la Pirelli si è già fatta un’idea chiara su quale possa essere la strategia vincente. Paul Hembery ritiene che sia impossibile essere competitivi con meno di due pit stop. Tre stint in tutto, per vincere il titolo mondiale. Se sarà gara asciutta, questo è lo scenario. In caso di pioggia, eventualità da ritenersi molto probabile quando mancano poco più di 24 ore alla partenza della gara, tutto sarà da riscrivere. In ogni caso, i dati raccolti dai team rischiano di rivelarsi poco o nulla utili visto e considerato che le monoposto hanno girato al venerdì con temperature di 50° gradi sull’asfalto. Questa situazione non si ripresenterà sicuramente né in qualifica, né in gara. Da segnalare, inoltre, che la prima giornata di prove libere è servita anche per prendere confidenza con le nuove mescole Pirelli per la stagione di F1 2013. Stando alle prime dichiarazioni, sembrano avere comportamenti molto diversi dalle attuali specifiche.

    PRE GARA GP BRASILE 2012

    GP Brasile F1 2012: Pirelli prevede 2 pit stop

    Le mescole portate ad Interlagos dalla Pirelli sono le più dure dell’intera gamma: le P Zero Silver hard e le P Zero White medium. Nonostante ciò, secondo il direttore Motorsport Pirelli, sarà dura pensare di dividere la gara di domenica in meno di tre stint:“Le elevate temperature che abbiamo visto oggi hanno comportato un significativo degrado degli pneumatici, in particolare su quelli posteriori - ha spiegato Paul Hembery tramite un comunicato ufficiale sul sito Pirelli - il caldo, però, non dovrebbero perdurare. Quindi è molto probabile che vedremo in pista il Cinturato Green intermediate ed il Cinturato Blue wet. Per la gara di domenica, ci aspettiamo almeno due soste sebbene tutto possa cambiare in caso di pioggia o safety car”.

    Pirelli: gomme 2013 sperimentali debuttano in Brasile

    I team hanno assaggiato pneumatici sperimentali dello stesso genere di quelli che utilizzeranno nel corso della stagione 2013 di Formula 1 soprattutto nella prima sessione di prove libere del Gran Premio del Brasile. Per distinguerli dagli altri, la Pirelli li ha segnati con la scritta sulla spalla di color arancio. Nella fattispecie, si è trattato di mescole dure caratterizzate da una maggior rapidità nel raggiungere la temperatura ottimale di gestione abbinata ad un più marcato degrado. Paul Hembery ha dichiarato:“Con così poche possibilità di effettuare dei test in Formula 1, abbiamo voluto dare alle squadre l’opportunità di provare i nostri pneumatici prima dell’inizio dei test ufficiali previsti per il febbraio del prossimo anno, in modo che possano iniziare a capire come i nuovi pneumatici interagiranno con le loro vetture. Il feedback iniziale che abbiamo ricevuto è stato molto positivo: lo pneumatico che le squadre hanno provato oggi ha una struttura diversa, con un veloce warm-up. Questo garantisce una migliore performance all’interno di un campo di lavoro più ampio, grazie alla maggiore tenuta in curva, che è esattamente ciò che volevamo ottenere. Quando combineremo la nuova struttura con le nuove mescole del prossimo anno vedremo tutte le performance potenziali”.

    FOTOGALERY GP BBRASILE 2012