GP Canada F1 2014, Ferrari: Raikkonen veloce sul passo gara [FOTO]

Ferrari in luce nelle prove libere del Gran Premio del Canada 2014

da , il

    Di venerdì positivi, in casa Ferrari, ne abbiamo visti già alcuni quest’anno. A Montreal, le libere del Gran premio del Canada 2014 dicono che la F14 T si trova a 5 decimi e 3 centesimi con Raikkonen: possibile che un nuovo cofano e il potenziamento della power unit siano riusciti ad abbattere il secondo pieno di gap esistente? Oggi, nelle prove libere 3 e ancor più nelle qualifiche, sapremo la verità.

    Restano le libere 1 con Alonso autore del miglior tempo, la seconda sessione comunque positiva e un Raikkonen in palla nel ritmo gara con gomme supermorbide, come testimoniano i giri sul 1’20″ basso, allineati alla sequenza fatta da Rosberg. Guarda anche:

    Le premesse sono positive. «Come tutti i venerdì il nostro programma oggi prevedeva lo studio di differenti soluzioni di assetto nel primo turno di prove e la simulazione di gara con entrambe le mescole nella seconda sessione. Questa mattina (ieri; ndr) a causa di un problema sulla mia vettura non sono riuscito a provare quanto previsto e questo non è mai positivo perché la pratica in pista è molto importante», commenta Kimi al termine della prima giornata.

    «Grazie all’intervento tempestivo della squadra nel pomeriggio siamo riusciti a recuperare il run perso al mattino e anche se è presto per fare previsioni, nel complesso non è andata male e a fine giornata il feeling con la vettura è migliorato. Non sono ancora soddisfatto al 100 % del comportamento della F14 T, ma sono certo che l’analisi dei dati raccolti ci darà la direzione da seguire in vista di qualifica e gara».

    Più regolare è stato il programma di Alonso, senza intoppi di sorta. «Sono abbastanza soddisfatto di questa giornata di prove, abbiamo lavorato molto e senza particolari problemi. Abbiamo provato alcune nuove componenti di cui dovremo comprendere bene il funzionamento e adesso – come sempre il venerdì – dobbiamo analizzare tutti i dati raccolti e cercare di prepararci al meglio per la qualifica di domani, tenendo conto anche del fatto che il comportamento degli pneumatici è molto simile a quello registrato a Monaco. Certamente le Supersoft non sono quelle di una volta, ma in gara durano molti giri, e per questo motivo credo che non ci saranno problemi né in qualifica né nel primo stint». L’usura è molto bassa e le previsioni dicono che si può pensare a una gara con un solo stop. Il miglioramento sensibile della pista e la continua gommatura, non faranno altro che favorire una gara poco influenzata dai pitstop.

    Paddock Girls GP Monaco F1 2014