Gp del Belgio, atto 13: classifica piloti e costruttori Formula 1 2008

classifica piloti e costruttori della formula 1 2008 dopo il gran premio del belgio, 13° appuntamenti in stagione

da , il

    Mentre Kimi Raikkonen sprofonda a -19 e viene superato persino da Robert Kubica in classifica, grazie alla decisione dei commissari del GP del Belgio un accorto Felipe Massa si ritrova a soli due punti da Lewis Hamilton. E’ tempo di gerarchie in casa Ferrari?

    SCELTA INUTILE. Domenicali dice di voler aspettare a prendere la decisione. Fa bene il direttore della gestione sportiva Ferrari benché la squadra abbia già deciso. Ovviamente. Salvo cataclismi, per par condicio con il 2007, l’investitura ufficiale arriverà dopo Monza. Nella realtà una mossa del genere, tanto inutile quanto soggetta a continue discussioni, potrebbe persino essere congelata per sempre. A ben vedere, infatti, il ferrarista più in forma del 2007 era Kimi Raikkonen ed il finlandese non ebbe mai praticamente bisogno di essere aiutato da Massa. Persino nel celebre GP del Brasile, va ricordato, si guadagnò la vittoria facendo dei giri veloci a macchina più pesante. Quest’anno sembra stia accadendo lo stesso ma a parti invertite. Pur senza gerarchie, il brasiliano è costantemente davanti al finlandese in qualifica e, grazie anche ai pasticci di Monaco, allo scarico rotto di Magny Cours, al tamponamento di Montreal ed alla pioggia di Spa, dal GP di Turchia (quinta gara del mondiale) in poi, nelle volte in cui entrambi sono arrivati al traguardo, il brasiliano è sempre stato davanti. Unica eccezione: Silverstone. Serve davvero, quindi, mettere nero su bianco chi sta davanti per contratto?

    RINASCITA IMPOSSIBILE? Alla luce di queste considerazioni, sembra improbabile che Raikkonen conosca un risveglio tale che lo issi stabilmente davanti al compagno di squadra. Se così fosse, oltretutto, vorrebbe dire che effettivamente il finlandese è tutt’altro che morto nella corsa al titolo. Dei 5 appuntamenti che mancano possiamo pronosticarne almeno altri due in formato lotteria. Pertanto, recuperare 19 punti ad un Hamilton indecifrabile non sembra un’impresa impossibile per quanto ardua.

    HAMILTON INDECIFRABILE. Detto degli inseguitori, tocca spendere due parole anche per il capoclassifica che non centra il bersaglio grosso per la terza volta consecutiva. A Valencia era malato e quindi rassegnato. Ha corso in difesa ed ha preso 8 punti. In Ungheria prima ed in Belgio poi ha fatto di tutto per vincere e si è ritrovato bastonato. Ad un pilota con il suo talento e con la sua McLaren ci vorrebbe veramente poco per mettere le mani su questo mondiale che, tanto per esperienza accumulata quanto per concorrenza meno feroce, appare nettamente più semplice di quello del 2007. Eppure il britannico dà costantemente l’impressione di essere un equilibrista appeso ad un filo. Gli applausi non mancheranno neanche se dovesse cadere di nuovo, ma non raggiungere l’obiettivo per la seconda volta consecutiva, macchierebbe indelebilmente la psiche e la favola della sua scintillante carriera.

    Classifica Piloti Formula 1 2008

    Lewis Hamilton 76

    Felipe Massa 74

    Robert Kubica 58

    Kimi Raikkonen 57

    Nick Heidfeld 49

    Heikki Kovalainen 43

    Jarno Trulli 26

    Fernando Alonso 23

    Mark Webber 19

    Timo Glock 15

    Nelson Piquet Jr. 13

    Sebastian Vettel 13

    Rubens Barrichello 11

    Nico Rosberg 9

    Kazuki Nakajima 8

    David Coulthard 6

    Sebastien Bourdais 4

    Jenson Button 3

    Giancarlo Fisichella 0

    Adrian Sutil 0

    Anthony Davidson 0

    Takuma Sato 0


    Classifica costruttori Formula 1 2008

    Ferrari F1 131

    McLaren Mercedes 119

    BMW Sauber F1 107

    Toyota F1 41

    Renault F1 36

    Red Bull – Renault 25

    Williams – Toyota 17

    Scuderia Toro Rosso – Ferrari 17

    Honda Racing F1 14

    Force India – Ferrari 0

    Foto | gpupdate