GP del Brasile: le Bridgestone per Interlagos

Comunicato Bridgestone Motorsport riguardo la fornitura unica di gomme per il Gp di Interlagos

da , il

    GP del Brasile: le Bridgestone per Interlagos

    “Gomma Soft o Super Soft? Questo è il problema.” Shakespeare si rivolterà nella tomba per come abbiamo mutuato il verso più famoso del suo Amleto, però al circuito Jose Carlos Pace di San Paolo del Brasile, meglio noto come Interlagos, sarà proprio questo il dubbio amletico di tutti i team.

    Il tracciato, che si percorre in senso antiorario, è piuttosto movimentato, presenta diversi saliscendi ed ondulazioni e nel tratto dell’infield è possibile che all’inizio del week end ci sia parecchia polvere che potrebbe provocare del “graining” sulle gomme anteriori.

    Considerando la violente frenate e le successive accelerazioni presenti nel tracciato, la Bridgestone ha comunicato che fornirà ai Team le specifiche “Soft” e “Super Soft” che garantiscono la massima efficacia in trazione. La stessa scelta era stata presa per gli appuntamenti di Monaco, Canada e Ungheria.

    Hirode Hamashima, Director of Bridgestone Motorsport Tyre Development

    “Interlagos potrebbe sembrare un circuito abbastanza severo sui pneumatici, ma in verità non è così. Livelli elevati di aderenza sono un requisito importante qui, particolarmente nella sezione dell’infield. Per via di questa necessità in termini di aderenza, porteremo le specifiche “Soft” e “Super Soft”,gli pneumatici più teneri della gamma 2007 Bridgestone. Tuttavia ci aspettiamo di vedere un minor grip quest’anno rispetto al 2006, quando ci trovavamo in una situazione competitiva e quindi le squadre e i piloti dovranno lavorare duramente per trovare la messa a punto migliore. Interlagos è una pista che ha molte variazioni di pendenza e la prima curva sarà una sfida particolare. Si tratta di una curva in discesa e viene dopo il lungo rettilineo dell’arrivo e quindi individuare il punto di frenata corretto sarà fondamentale. E’ una sezione della pista molto difficile, dove i piloti bloccano sovente le ruote anteriori e quindi dovranno fare attenzione ed evitare di spiattellare gli pneumatici. Quest’anno ci sarà anche un’incognita aggiuntiva, in quanto la superficie è stata riasfaltata”.

    Figuriamoci poi se dovessero esserci degli scrosci di pioggia, cosa non certo improbabile in questo periodo dell’anno in Brasile…