GP del Brasile, Raikkonen ringrazia tutti: “Abbiamo vinto perché siamo una squadra”

http://derapate

da , il

    GP del Brasile, Raikkonen ringrazia tutti: “Abbiamo vinto perché siamo una squadra”

    Senza nessuna particolare vena polemica contro l’autolesionismo McLaren. Al termine del GP del Brasile, Kimi Raikkonen ha parole di grande elogio per la Ferrari che ha messo in piedi un grande spirito di squadra. Il riferimento, neanche velato, è pure a Felipe Massa che si è messo a disposizione.

    Parole più pesanti, semmai, sono quelle del Presidente Montezemolo che parla chiariamente di “rivincita contro tutti e tutti”.

    Guarda anche:

    Kimi Raikkonen:“Non sono mai stato sicuro del risultato fino alla bandiera a scacchi perché Hamilton poteva recuperare o comunque poteva succede qualcosa. Nonostante le difficoltà e tutto quello che è successo, comunque, abbiamo ottenuto questo grande risultato. Ho sempre detto che era difficile ma mai che fosse impossibile. Abbiamo lavorato sodo tutta la stagione ed io e Felipe abbiamo sempre collaborato come una squadra. Questa è stata anche la nostra forza, per questo dedico la vittoria al team. Grazie a tutti”.

    Felipe Massa:“Sono contento di aver contribuito a questa vittoria perché è un successo di tutta la squadra. Siamo stati criticati e abbiamo vissuto una stagione molto dura ma ora abbiamo dimostrato sul campo quello che valiamo. Sono contento per Kimi perché noi siamo un team vincente e per il prossimo anno spero questa soddisfazione possa toccare a me”.

    Fernando Alonso:“Innanzitutto voglio fare i complimenti a Kimi e al team Ferrari. Solitamente sostengo che il titolo se lo merita chi arriva all’ultima gara con più punti degli altri, stavolta invece credo che Kimi se lo sia meritato. Durante la gara facevo dei calcoli e per me era frustrante vedere che non potevo andare oltre alla terza posizione. All’inizio tenevo il passo delle Ferrari ma poi ho visto che le gomme hanno fatto la differenza a loro favore per cui non mi è rimasto che sperare che succedesse qualcosa. Ma così non è stato”.

    Montezemolo:“Sono senza voce ed ho pure rischiato l’infarto! Queste vittorie sono eccezionali perché dietro a questi successi ci sono degli uomini e delle donne che lavorano sodo e dietro le quinte. Ringrazio anche i nostri piloti e i nostri tecnici che hanno ricominciato dopo l’addio di Schumacher e gli altri e sono riusciti a riaprire un ciclo vincente già al primo anno. E’ una grande emozione sentire l’inno d’Italia e vedere la nostra gente lì in Brasile. Abbiamo vinto contro tutti e questa è una grande ed ulteriore soddisfazione”.