GP del Brasile: super super… Super Aguri!

da , il

    GP del Brasile: super super… Super Aguri!

    Eh sì… l’anno di purgatorio per la Super Aguri è decisamente finito!

    Con quest’ultima gara dimostrano al mondo intero e senza alcun dubbio di essere diventati una VERA scuderia. Progressi costanti e – soprattutto – sbalorditivi. Non scordiamoci, infatti, come erano partiti.

    Solo un anno fa erano un qualcosa di MOLTO astratto. 10 mesi fa un oggetto misterioso. 7 mesi fa in qualifica prendevano dai 3 ai 5 secondi dagli ultimi. Di finire una gara… non se ne parlava neanche.

    Ieri, invece, uno dei piloti più soggetti ad ironie (talvolta ingiuste) dell’intero paddock – Takuma Sato -, riesce a tenersi dietro Toro Rosso, Spyker e Red Bull. Il suo compagno Yamamoto è un po’ più indietro ma a due soli giri di distacco dalla super Ferrari di Massa… ed in un circuito corto come quello di Interlagos.

    Takuma Sato:”Questo e’ un risultato assolutamente fantastico. Dopo le nostre prestazioni a Suzuka non potevamo chiedere di piu’. Questo di oggi e’ un altro grande sforzo della squadra ed i meccanici hanno fatto un lavoro fantastico nei pit stop. La macchina aveva un buon bilanciamento e mi sono divertito nel guidarla. All’inizio della corsa sono riuscito a superare una Spyker e una Red Bull. Dopo il rientro della safety car ho spinto davvero tanto e sono riuscito a prendere le due Toro Rosso. Grazie alla squadra, e’ stata una stagione dura e lunga, ma sono felice di aver tagliato il traguardo in decima posizione nell’ultima gara della stagione.”

    Sakon Yamamoto:”Prima di tutto voglio ringraziare tutti per avermi sostenuto. Sono riuscito a spingere forte dall’inizio della corsa. Verso la fine sono stato abbastanza veloce quanto in qualifica ed ho battagliato con la Spyker per tutta la gara. Desidero ringraziare la squadra per il duro lavoro. La vettura era fantastica. Inoltre ho completato la gara e questo e’ un grande risultato.”

    Aguri Suzuki, Team Principal:”Sono molto felice perche’ entrambe le vetture hanno terminato la gara con Takuma nei primi dieci. E’ un successo stupefacente ed incredibile per la squadra. I tempi sul giro di entrambi i piloti sono stati veloci e costanti ed i meccanici hanno fatto un lavoro grande durante i pit stop. E’stato un risultato perfetto nella ultima gara della stagione ed ora ci concentreremo sull’anno prossimo e in un ritorno in una posizione ancora piu’ forte! Congratulazioni a tutti.”