GP d’Europa: non solo Nurburgring

Per l’ottavo anno consecutivo il GP d’Europa è al Nurburgring

da , il

    GP d’Europa: non solo Nurburgring

    Per l’ottavo anno consecutivo il GP d’Europa è al Nurburgring. Dal 1983 al 1997 la corsa è stata disputata anche a Brands Hatch, Donington e Jerez de la Frontera.

    Come noto, l’attuale conformazione del circuito tedesco poco ha a che fare con lo storico tracciato nel quale Lauda rischiò la vita nel 1976, ma è in questo piccolo residuo del vecchio Ring nel quale la F1 corre ininterrottamente dal 1995.

    Data la sua tortuosa conformazione, il circuito richiede un carico medio-alto. L’asfalto, comunque, garantisce una buona aderenza e può essere azzardata un’ala un po’ più scarica per privilegiare la velocità di punta ed agevolare così i non semplici sorpassi.

    Sorpassi non semplici ma comunque fattibili. Al contrario di Imola, infatti, vi sono almeno due punti caldi: in fondo al rettilineo principale e nella frenata alla Vedol Chicane che precede la curva di immissione nel rettilineo dei box.

    Tra i punti più insidiosi della pista annotiamo le due curve lente Dunlop e Bit nelle quali è fondamentale mantenere una giusta traettoria in frenata ed inserimento per avere una buona uscita. Vi sono, inoltre, la curva Ford caratterizzata da una pendenza particolare che porta le vetture ad intraversarsi e la seguente Curva Dunlop, un tornante dove non è raro vedere attacchi, sorpassi o altri episodi spettacolari.

    Michael Schumacher e la Ferrari sono i più vincenti nel GP d’Europa. Tra le curiosità segnaliamo che ben tre campioni del mondo hanno trovato la loro prima vittoria in concomitanza con questo evento. Ricordiamo con piacere Mansell nel 1985 (si corse a Brands Hatch), Hakkinen (a Jerez nel 97) e Villeneuve (nel 96 proprio al Nurburgring). Sempre al Nurburgring si registra anche il primo podio in carriera per Trulli, nel 99 con la Prost e – sempre in quell’anno – la prima vittoria della Stewart con Herbert.

    Ripensando al 2005, infine, l’episodio che ha caratterizzato il GP è stato il duello tra Raikkonen e Alonso con il finlandese che, dopo aver spiattellato lo pneumatico anteriore, ha subito il cedimento della sospensione anteriore all’ultimo giro, quando era primo.

    Albo d’oro del GP d’Europa

    1983 Brands Hatch – Nelson Piquet Brabham

    1984 Nürburgring – Alain Prost McLaren

    1985 Brands Hatch – Nigel Mansell Williams

    1993 Donington Park – Ayrton Senna McLaren

    1994 Jerez de la Frontera – Michael Schumacher Benetton

    1995 Nürburgring – Michael Schumacher Benetton

    1996 Nürburgring – Jacques Villeneuve Williams

    1997 Jerez de la Frontera – Mika Häkkinen McLaren

    1999 Nürburgring – Johnny Herbert Stewart

    2000 Nürburgring – Michael Schumacher Ferrari

    2001 Nürburgring – Michael Schumacher Ferrari

    2002 Nürburgring – Rubens Barrichello Ferrari

    2003 Nürburgring – Ralf Schumacher Williams

    2004 Nürburgring – Michael Schumacher Ferrari

    2005 Nürburgring – Fernando Alonso Renault

    Dati sul circuito

    Lunghezza: 5148 m.

    N° giri: 60 (306.863 m.)

    N° di curve: 15 (6 a sinistra, 9 a destra)

    Record sul giro in gara: M. Schumacher (Ferrari F2004) 1’29″468

    Recorsi sulla distanza: M. Schumacher (Ferrari F2004) 60 giri in 1h32’35″101

    Orari

    VENERDI

    11-12 – Prove libere

    14-15 – Prove libere

    SABATO

    11-12 – Prove libere

    14 – Qualifiche (diretta Raidue)

    DOMENICA

    14 – Gara (diretta Raiuno)

    Nurburgring

    Giro virtuale dal sito della Gazzetta dello sport